Archivio

Archivio per la categoria ‘cultura’

Via Crucis fuori stagione @ Libreria Ubik Irnerio | 17 giu

8 giugno 2016

Il Circolo Uaar di Bologna e la Libreria Ubik Irnerio invitano alla presentazione del libro

VIA CRUCIS FUORI STAGIONE - Ho chiesto di realizzare un sogno in Sierra Leone Africa… ma un Dio distratto ha capito sclerosi laterale amiotofica
di Massimo “Max” Fanelli
Venerdì 17 giugno, ore 18 - Libreria Ubik Irnerio, via Irnerio 27, Bologna

via crucis fuori stagioneSaranno presenti:
Carlo Troilo, giornalista, ass. LucaCoscioni
Angela Attianese, medico, Rete Laica Bologna
Roberto Grendene, resp. campagne Uaar

…se credi fermamente negli ideali di giustizia e libertà, puoi continuare a lottare per essi, a difendere la tua dignità di uomo anche se sei aggredito da una patologia disumana, come la SLA
Max Fanelli

Le riflessioni di Max Fanelli su libertà e autoderminazione ci daranno lo spunto per affrontare anche il tema del loro esercizio: dalla battaglia per il registro bolognese dei testamenti biologici, al ruolo delle regioni, alla legge di iniziativa popolare #EutanasiaLegale in discussione in Parlamento.

Un evento Pride Libera Tutt*
Condividi su facebook

Sarà proiettato il cortometraggio “Un occhio sul mondo” di Luca Pagliari
Aperitivo offerto da Libreria Ubik Irnerio

cultura, presentazioni , ,

Oscurantismi di ieri e di oggi @ 4/quarti art bar | 16 feb

9 febbraio 2016

Il Circolo Uaar di Bologna e il Centro Studi Laicità presentano:

Oscurantismi di ieri e di oggi
Da Giordano Bruno alle condanne dei blogger atei

Martedì 16 febbraio, ore 19:30, 4/quarti social art bar, via del Pratello 96/E

Serata inserita nel percorso promosso dal Comitato del Pratello R’esiste 2016, Andando verso il 25 aprile, il Pratello R’esiste accoglie.

Oscurantismi di ieri e di oggiAlla vigilia della commemorazione per il rogo di Giornano Bruno, ricorderemo la sua vicenda con una breve proiezione da “Cosmos, A Space Time Odyssey“, con Neil deGrasse Tyson.

Filippo Maria Triccoli, dottore di ricerca in diritto islamico, ci porterà poi ai giorni nostri, nei luoghi dove l’islam è al potere e gli apostati vengono condannati a morte, al carcere e alla tortura.

Prima, dopo, durante: drink & food

Evento facebook

cultura ,

Free Ashraf Fayadh @ Libreria Ubik Irnerio | 14 gen

12 gennaio 2016

La giornata internazionale “Free Ashraf Fayadh” è stata indetta dal Festival Internazionale di Letteratura di Berlino a sostegno del poeta Ashraf Fayadh, condannato a morte in Arabia Saudita per apostasia.

L’appuntamento a Bologna è per giovedì 14 gennaio, dalle ore 17:30 alle ore 19:30, presso la Libreria Ubik Irnerio, che sottolinea come “il primo incontro in libreria del 2016 non è la presentazione di un libro, ma un evento in difesa della libertà di pensiero e di espressione, di cui i libri sono spesso tramite”.

L’incontro, che vede l’adesione e la partecipazione del Circolo Uaar di Bologna e di Amnesty International, è organizzato da lamacchinasognante.com, contenitore di scritture online, assieme al gruppo di poesia multiVERSI e all’associazione Movimentodalsottosuolo.

Programma e ulteriori dettagli nel comunicato stampa de lamacchinasognante.com e nell’evento su facebook.

cultura

Convegno “Che genere di scuola?” @ Quartiere Porto | ven 22 maggio

17 maggio 2015

Circolo Uaar di Bologna, Cassero LGBT Center e Famiglie Arcobaleno invitano al convegno

CHE GENERE DI SCUOLA?
Spunti per un modo diverso di pensare la scuola
Venerdì 22 maggio 2015, ore 18
Sala Consiliare Quartiere Porto, via dello Scalo, 21 - Bologna

per parlare di cosa sono davvero gli studi sul genere, di bullismo omofobico tra i banchi, di quando la scuola discrimina su base religiosa e nega il diritto all’istruzione, di scuola pubblica e privata.Convegno CHE GENERE DI SCUOLA?

Intervengono:

Chiara Cretella, Centro Studi sul Genere e l’Educazione, Università di Bologna - Dipartimento di Scienze dell’Educazione
“Gli studi di genere. Breve storia di un dibattito”

Ezio De Gesu, Gruppo Scuola Il Cassero:
“Il Cassero a scuola”

Roberto Grendene, Responsabile Campagne Uaar:
“La cattiva scuola: quando i diritti all’istruzione e alla libertà religiosa sono negati”

Ilaria Lapadre, Unione degli Studenti:
“Scuola pubblica, individualità private”

Ingresso libero.

Per le bambine e i bambini, laboratorio a cura di Famiglie Arcobaleno all’interno del progetto “Tante storie tutte bellissime”.
Il convegno fa parte degli eventi di Bologna è Pride e ha il patrocinio del Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’UUniversità di Bologna.
Aderiscono: Scuola e Costituzione, GDL Assemblea delle scuole, Rete Laica Bologna.

Evento facebook

cultura, scuola , , ,

“THE BLUE BOY”: La chiesa cattolica e gli abusi sessuali sui minori in scena ai Teatri di Vita

10 marzo 2015

The Blue BoySono passati pochi anni da quando una commissione governativa in Irlanda ha aperto il vaso di Pandora degli abusi subiti da bambine e bambini negli istituti cattolici di quel paese. Qualcosa di inimmaginabile fu svelato, per la quantità e la qualità di questi abusi, e soprattutto per il loro reiterarsi: un vero e proprio sistema quasi scientifico di umiliazione psicologica e violenza fisica, che accomunava gli istituti religiosi in una vergognosa repressione dell’infanzia. Scusate, ho scritto un aggettivo sbagliato: “inimmaginabile”. In realtà, dagli anni ’20 del Novecento, cioè da quando il neonato stato irlandese aveva abdicato alla propria supremazia delegando l’educazione e il controllo alla Chiesa cattolica, la popolazione irlandese aveva sentore che qualcosa di perverso accadeva dietro ai muri delle scuole e dei collegi: si sussurrava, in un perfetto clima di omertà.
Prosegui la lettura…

cultura, spettacolo, varie

L’Islam oltre il fondamentalismo

29 novembre 2014

Il Circolo Uaar di Bologna invita al terzo evento 2014 organizzato con il Centro Studi Laicità UniBo:

L’Islam oltre il fondamentalismo
Riforma islamica: diritti umani e libertà nell’islam contemporaneo
con
Filippo Maria Triccoli
Minoo Mirshahvalad
Yassine Lafram, Coordinatore della Comunità Islamica di Bologna
Modera: Francesco Ciarimboli

Lunedì 1 dicembre 2014, ore 21
sala Marco Biagi del Baraccano, via Santo Stefano 119

Ingresso libero - Evento facebook

csl_20141201_islam

cultura, dibattiti ,

Interrogazione Ncd su mostra Uaar Sacrosante risate

7 ottobre 2014

Il consigliere comunale Mirri (Ncd), venuto a conoscenza della prossima apertura a Imola della mostra Sacrosante risate, con grande solerzia ha presentato una interrogazione per vederci chiaro sul patrocinio concesso dal Comune di Imola a questa esposizione dei più noti vignettisti italiani.

carlinoimola20141007Roberto Vuilleumier,  delegato Uaar per Imola e Castel San Pietro Terme, ha già inviato a tutti i consiglieri la fattura pagata in anticipo dall’Uaar per l’affitto della sala. Lo avevamo detto pubblicamente e chiaramente: “l’ingresso è libero, i costi sono interamente a carico dell’Uaar”.  Forse il consigliere Ncd pensava funzionasse come per la Curia, che in 12 anni ha incassato un milione e mezzo dal Comune.

Di seguito la risposta inviata dal delegato Uaar Roberto Vuilleumier al Carlino [AGGIORNAMENTO: pubblicata sulla posta dei lettodi dell'8/10/2014], che ha riportato sull’edizione del 7/10/2014 la notizia della mostra e delle polemiche dell’Ncd.

Gentile Direttore,

ho letto l’articolo sul Carlino riguardante la mostra e la ringrazio intanto per la sua pubblicazione. Nel contempo ho già ahimè riscontrato le prime polemiche a riguardo, di un consigliere comunale, dott. Alessandro Mirri come evidente privo di alcune informazioni basilari sul funzionamento del comune,  e privo ahimè anche di “spirito”.
Sullo “spirito” non so che farci, posso aiutare però il consigliere, per suo tramite, a rafforzare la propria conoscenza su quanto accade nel Comune che in qualche modo rappresenta, anticipando che il patrocinio richiesto è stato “limitato” all’utilizzo del Simbolo ed ancor prima del suo riconoscimento la sala era già stata pagata.
A riprova di ciò e della coerenza dell’ Uaar e del rispetto per la pubblica amministrazione che certamente differisce da quello per la stessa della “Chiesa Cattolica” ho appena inviato una mail a tutti i consiglieri con la documentazione del caso.
Vorrei in questo modo che si evitasse di sprecare denaro pubblico, oltre che, come già accade, per il “sostegno morale” della Curia anche per inutili e pretestuose interrogazioni di suoi “rappresentanti” seduti nel consiglio comunale.

Cordialmente
Roberto Vuilleumier
Delegato UAAR Imola e Castel San Pietro Terme

cultura, enti locali, giornali ,

Sacrosante risate: sprazzi di satira religiosa a Imola il 10 11 e 12 ottobre

4 ottobre 2014

Il potere esercitato dalle Chiese e la lotta per il suo superamento hanno fatto sì che in Europa la satira anticlericale abbia avuto una lunga e onorevole tradizione. Per restare nella nostra penisola, dove il dispotico Stato Pontificio dovette essere sconfitto in guerra dall’Italia per essere annientato, basti pensare ai sonetti del Belli e all’opera di giornali passati alla storia, come Il becco giallo, L’Asino, Don Basilio. Per non dimenticare, in tempi meno lontani, l’esplosione collettiva dei tanti scatenati autori de Il Male.

“Scherzare con i santi” rimane ancor oggi temerario, e non solo quando riguarda l’islam. Se la satira si occopa di loro, come fa con gli altri fenonomeni sociali, tutte le religioni diventano estremamente suscettibili, quasi temessero realmente di esser seppellite da una risata. Ma quel che non può essere accetatto non sono i loro anatemi, a volte folcloristici e a volte micidiali, quanto la tutela speciale che il clericalismo al potere ancora riserva loro.

In uno stato che, in tempo di crisi, continua a finanziare con oltre 6 miliardi di euro una Chiesa multi-miliardaria, uno strumento di cui non si deve fare a meno è allora l’ironia, quanto più possibile intelligente, sotto il segno della libertà di giudizio e d’espressione, restando nei limiti del rispetto umano reciproco e del cosiddetto buon gusto. Per questo l’Uaar, tramite i suoi circoli, ha organizzato la mostra Sacrosante risate, che il 10, 11 e 12 ottobre 2014 farà tappa a Imola, in via fratelli Bandiera 17, presso Salannunziata che, è proprio il caso di dire “ironia della sorte”, è una ex chiesa seicentesca.

Nell’esposizione di vignette Sacrosante risate , organizzata dal Circolo Uaar di Bologna con il patrocinio del Comune di Imola, sfileranno i nomi più noti dell’umorismo e della satira italiana, con un paio di puntate estere: ALTAN, BANDANAX, Massimo BUCCHI, ELLEKAPPA, Giorgio FRANZAROLI, Stefano DISEGNI, Danilo MARAMOTTI, Alberto MONTT, Malcom EVANS, Roberto MANGOSI, Sergio STAINO, VAURO.
In nome dell’autonomia del pensiero, del piacere/dovere del confronto, della sfida intellettuale, della necessità del contraddittorio, contro tutte le insofferenze liberticide e – non ultimo – sotto l’egida sempre salutare del buonumore. Speriamo condiviso da tutti.
L’ingresso è libero, i costi sono interamente a carico dell’Uaar. Condividi l’evento su facebook e invita amici e conoscenti.

sacrosante risata, Imola 10,11,12 ottobre 2014

cultura ,

Libano, la sfida al confessionalismo (27 marzo, Vicolo Bolognetti)

23 marzo 2014

Il Circolo UAAR Bologna e il Centro Studi Laicità (gruppo studentesco della Scuola di Giiurisprudenza) organizzano l’incontro:

Libano, la sfida al confessionalismo
Mohamad Nasser, studente libanese di Antropologia, religioni e civiltà orientali, socio Uaar, ci parlerà del complesso rapporto tra libertà, potere secolare e potere spirituale in un paese diviso in 18 religioni.
Giovedì 27 marzo, ore 21, Sala Silentium, Vicolo Bolognetti 2
Ingresso libero
Evento su Google+Evento su Facebook

libano_20140327

conferenze, cultura ,

Darwin Day 2014

26 gennaio 2014

Il Circolo Uaar di Bologna, con il patrocinio del Comune di Casalecchio di Reno e dell’Istituzione Casalecchio delle Culture presenta:

Darwin Day 2014
L’evoluzione dell’Homo sapiens
fra genetica e ambiente, fra natura e cultura
con Bruna Tadolini

Ciò che ha fatto acquisire all’Homo sapiens le funzioni che lo caratterizzano come specie (camminare in modo bipede, parlare, pensare, essere autocosciente) è stato un processo evolutivo durato milioni di anni. Lo sviluppo delle strutture anatomiche che permettono lo svolgimento di queste funzioni si basa sull’azione di molteplici geni.
Questo ci fa senz’altro dire che è la genetica che ci fa uomini. Ma quanta influenza esercita l’ambiente sulla espressione delle potenzialità genetiche di ognuno di noi? Quanto ha contribuito la cultura all’evoluzione genetica dell’Homo sapiens?

La trattazione divulgativa è adatta a un pubblico di tutte le età, in particolare a studenti della scuola media e superiore.
La prof.ssa Bruna Tadolini, già docente di Biologia molecolare all’Università di Bologna e di Biochimica all’Università di Sassari, collabora con il progetto Linfa - Luogo per l’Infanzia, le Famiglie, l’Adolescenza, del Comune di Casalecchio.

Giovedì 20 febbraio 2014, ore 18:30
Piazza delle Culture - Casa della Conoscenza, via Porrettana 360, Casalecchio di Reno
Ingresso libero.

Scarica il volantino

Vedi elenco Darwin Day Uaar 2014 italiani.

conferenze, cultura, varie ,