Notiziario 90 - 2010

10 novembre 2010

4/4/2010 N.90

NOTIZIARIO del Circolo UAAR di Bologna



UAAR - Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti - www.uaar.it

Presidenti onorari:  Laura BALBO, Carlo FLAMIGNI, Margherita HACK, Danilo MAINARDI, Piergiorgio ODIFREDDI, Pietro OMODEO, Floriano PAPI, Valerio POCAR, Emilio ROSINI, Sergio STAINO




1) Giovedì 8 aprile, ore 21: riunione del circolo UAAR di Bologna

2) Elezioni regionali: risposte (e non risposte) alle nostre domande laiche

3) Domenica 11 aprile e sabato 24 aprile: tavoli "Occhiopermille" a Bologna

4) Cinque per mille: 1.152 volte grazie!

5) Pedofilia e diocesi di Bologna

6) Appuntamenti segnalati




1) Giovedì 8 aprile, ore 21: riunione del circolo UAAR di Bologna

La prossima riunione del circolo UAAR di Bologna si terrà giovedì 8 aprile, dalle ore 21, in Via Ezio Cesarini 1 (suonare al campanello con indicazione "UAAR").

Oltre ai soci, più che benvenuti anche i simpatizzanti.

Tra i temi che saranno affrontati: preparazione tavoli informativi, conferenza sulla Seconda Sindone, preparazione quarto ciclo "Nessun Dogma", proposte da fare nella prossima riunione della Rete Laica, programmazione di altre attività, comunicazioni del coordinatore.





2) Elezioni regionali: risposte (e non risposte) alle nostre domande laiche

Prima delle elezioni regionali avevamo formulato tre domande laiche a tutti i candidati. I temi, di competenza della Regione, erano:

Finanziamenti pubblici dell’edilizia di culto

La tutela della salute e l’autodeterminazione delle donne

Privilegi clericali nelle politiche delle nuove generazioni

Sul nostro blog potrete trovare i testi completi delle domande e, di seguito, le risposte da parte di (nell&apsordine con cui sono pervenute): Franco Grillini (IdV), Laura Piretti (SEL), Lucio Ciancullo (IdV), Veronica Vicinelli (IdV), Domenico Morace (IdV).

Ricordiamo che abbiamo inoltrato le domande a tutte le liste che concorrevano alle elezioni regionali.

Le stesse domande sono state rivolte da Roberto Grendene, coordinatore del Circolo Uaar di Bologna, ai candidati presenti all&apsincontro "Vota garantito, vota laico", svoltosi lo scorso 15 marzo e organizzato dalla Rete Laica Bologna.

Le risposte avute durante questo dibattito sono state incoraggianti da parte di tutti i candidati presenti.

Di questi, come riportato sul sito del ministero, sono stati eletti al consiglio regionale per la circoscrizione di Bologna (in ordine alfabetico): Franco Grillini (IdV), Antonio Mumolo (PD), Gian Guido Naldi (Sin.Ecol.Lib. - Fed.Verdi), Roberto Sconciaforni (Rifondazione Com., Sin. Europera, Com. Italiani)

Auguriamo loro buon lavoro, all&apsinsegna di una laicità concreta.





3) Domenica 11 aprile e sabato 24 aprile: tavoli "Occhiopermille" a Bologna

Ricordiamo i due tavoli informativi organizzati dal nostro circolo per la campagna 2010 OCCHIOPERMILLE - l&apsotto per mille ci costa un occhio!

Saremo presenti in via Righi angolo via Indipendenza:

  Domenica 11 aprile, dalle 14 a sera

  Sabato 24 aprile, dalle 10 a sera



Invitiamo a contribuire alla campagna Occhiopermille facendo il passaparola telematico dei seguenti video:

  UAAR: Otto per Mille, una scelta informata

  UAAR: Intervista doppia  al cinque e all&apsotto per mille

e dei seguenti documenti:

  Volantone Otto per Mille (da sito nazionale)

  Volantino OCCHIOPERMILLE (del Circolo UAAR di Bologna)





4) Cinque per mille: 1.152 volte grazie!

L&apsAgenzia delle Entrate ha recentemente diffuso i dati sulle scelte del Cinque per Mille relative alle dichiarazioni dei redditi 2008.

Nella prima volta in cui era possibile farlo, l&apsUAAR è stata scelta da 1.152 contribuenti, per un importo tale di 79.247,55 euro.

L&apsassociazione ringrazia tutti coloro che hanno avuto fiducia in lei: promette massimo impegno per investire i fondi che arriveranno in modo quanto mai &apsrazionale&aps e rammenta che i propri bilanci sono da anni pubblicati online in modo trasparente.



Anche in occasione della dichiarazione dei redditi 2010 si potrà destinare il proprio Cinque per mille all&apsUAAR, dando un inequivocabile segnale di svolta verso un paese più laico e più civile.

Nella dichiarazione dei redditi (CUD, 730, Unico) sarà sufficiente apporre la propria firma nel riquadro "Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale…", riportando il codice fiscale dell’UAAR (92051440284) nello spazio collocato subito sotto la firma.

Altre Informazioni alla pagina sul Cinque per Mille all&apsUaar





5) Pedofilia e diocesi di Bologna

La Rete Laica Bologna, con il sostegno del nostro circolo, dal 10 febbraio scorso rivolge domande alla Curia sulla vicenda che ha visto un prete della sua diocesi condannato in primo grado di giudizio, dal tribunale di Ferrara, a 6 anni e 10 mesi di reclusione, per aver commesso, in veste di educatore, reiterati atti di pedofilia su numerose piccole alunne.

Alle domande, reperibili sul sito della Rete Laica, la Curia non ha mai risposto.

Di conseguenza è stata la stessa Rete Laica a trovare risposte: la penultima è che la Curia ha trasferito il prete pedofilo da una anonima parrocchia di campagna al più simbolico santuario cittadino (San Luca). L&apsultima, è che la scuola materna parrocchiale teatro delle molestie era (e sarà ancora?) finanziata dalla Regione.

In merito, invitiamo a leggere il comunicato stampa della Rete Laica, nel quale il circolo Uaar di Bologna, per voce del proprio coordinatore, si esprime con le seguenti parole:

Se una organizzazione discrimina al suo interno le donne, ha pregiudizi su omosessuali e non credenti, considera i suoi fedeli "ubbidienti" e "sottomessi" ai vescovi (come impone il Catechismo), la Regione dovrebbe rifiutare i "progetti educativi" che questa organizzazione propone.

Se questa organizzazione, ricca, potente e dotata di immunità e privilegi, dà prova, nella nostra Regione come in tutto il mondo, non solo di non saper affrontare il problema della pedofilia che la investe, ma di usare come rimedio l&apsoccultamento sistematico accompagnato da una giustizia interna che mira solo a proteggere la propria immagine, ebbene la nostra Regione dovrebbe

tenersene a grande distanza e potenziare progetti educativi per tutti e di tutti, progetti educativi degni di un paese civile.

Sull&apsintera vicenda, segnaliamo infine il bell&apsarticolo di Repubblica online (edizione Bologna) "Metti un pedofilo in Comune", di Michele Smargiassi.





6) Appuntamenti segnalati

14 aprile 2010,ore 21:00

DARWIN… TRA LE NUVOLE

Casalecchio di Reno, Teatro Testoni

Nella cornice di una scenografia animata da immagini sia originali, sia rielaborazioni delle illustrazioni di Darwin si dipana il viaggio del Beagle, il vascello che in cinque anni avrebbe portato lo scienziato alla scoperta dei luoghi più remoti del mondo.

Il racconto prende le mosse dal desiderio di due ragazze dei giorni nostri di intervistare quel tranquillo gentiluomo del Kent che avrebbe rivoluzionato la biologia come Copernico rivoluzionò l&apsastronomia.

Lo spettacolo è il frutto della collaborazione tra un epistemologo, Giulio Giorello, un professore di Fumetto e Cinema d&apsanimazione, Luca Boschi, e un regista di teatro Stefano de Luca.

Per maggiori informazioni:

http://www.emiliaromagnateatro.com/spettacolo.asp?P_Spt_CID=1158





Ogni sabato mattina, dalle 10 alle 12, festivi esclusi, il circolo UAAR di Bologna riceve soci, simpatizzanti e cittadini che vogliano conoscere la nostra associazione e le nostre attività, esporre problemi di laicità violata, fare quattro chiacchiere sui nostri temi associativi, consultare il materiale a disposizione (riviste, libri, volantini, DVD…).

Ci trovate in via Don Minzoni 18, all&apsinterno della Salara, storico edificio nato nei pressi del porto fluviale di Bologna per conservare il sale che giungeva dal mare attraverso il canale Navile. La Salara è sede di ArciGay e ArciLesbica nazionali. E&aps gestita dal circolo gay Il Cassero, che ringraziamo per l&apsospitalità.

Per arrivare consultare la mappa http://www.cassero.it/map/

Negli orari di apertura, rispondiamo telefonicamente al numero: 051 555661



Se non vuoi piu&aps ricevere questo notiziario, rispondi a questa mail indicandocelo.

Puoi liberamente inoltrarlo a chi ritieni possa essere interessato, che per riceverlo regolarmente dovrà farne richiesta a bologna@uaar.it





Circolo UAAR di Bologna

www.uaar.it/bologna   bologna@uaar.it

I commenti sono chiusi.