Notiziario 110

7 maggio 2012

Notiziario del circolo UAAR di Bologna
n.110, 10 maggio 2011

1) Elezioni comunali 2011: 5 domande ai candidati consiglieri
2) Referendum scuole paritarie private: improcedibile per i garanti
3) Giovedì 12 maggio: assemblea pubblica del Comitato art. 33
4) Giovedì 12 maggio: presentazione di “E l’uomo creò gli dei”
5) Modena, nasce la “casa dei funerali”
6) Invito al cinema: “I baci mai dati”

1) Elezioni comunali 2011: 5 domande ai candidati consiglieri
Dopo aver letto le risposte dei candidati sindaco Stefano Aldrovandi, Massimo Bugani, Virginio Merola e Michele Terra alle domande formulate assieme alla Rete Laica, il Circolo UAAR di Bologna ha ritenuto opportuno aggiungerne due: una sul finanziamento comunale al patrimonio immobiliare della Curia e di altre chiese (circa 6 milioni di euro negli ultimi 10 anni) e l’altra sull’impegno comunale per rendere più civili i sempre più numerosi matrimoni civili.
In attesa delle risposte, di cui vi daremo conto nel prossimo notiziario, abbiamo pubblicato tutte e 5 le domande laiche sul nostro blog, in modo che oltre ai candidati sindaco anche tutti i candidati consiglieri possano dire la loro.
I lettori sono inviati a sottoporre le domande ai candidati di loro conoscenza, invitandoli altresì a rispondere direttamente sul nostro blog.

2) Referendum scuole paritarie private: improcedibile per i garanti
Il Comitato art. 33, di cui il nostro circolo è promotore, ha presentato ricorso  al Tribunale dopo che il Collegio dei garanti aveva dichiarato “improcedibile” il quesito referendario sul finanziamento delle scuole paritarie private [leggi il comunicato stampa].
Ricordiamo che il Comune di Bologna finanzia con oltre un milione di euro l’anno le scuole private paritarie affiliate alla FISM, ossia cattolicamente orientate. Con il pronunciamento di “improcedibilità” i garanti hanno tolto un diritto fondamentale ai cittadini: vale la pena di ricordare che erano tenuti a deliberare solo sull’ammissibilità o meno della proposta di quesito referendario, e che gli stessi garanti sono di nomina politica (consiglio comunale Cofferati).

3) Giovedì 12 maggio: assemblea pubblica del Comitato art. 33
Per scuole dell’infanzia comunali laiche senza liste d’attesa, per scuole private senza oneri per lo Stato, per il referendum sui finanziamenti pubblici alle scuole private cattolicamente orientate, il Circolo UAAR di Bologna invita all’assemblea pubblica indetta dal Comitato art. 33 giovedì 12 maggio, ore 20:30, sala del Baraccano, via Santo Stefano 119.
Interventi di Giancarla Codrignani, Andrea Morrone, Milli Virgilio.
Leggi e diffondi il volantino.
Ascolta lo spot radiofonico.
Promuovi l’evento su facebook.

4) Giovedì 12 maggio: presentazione di “E l’uomo creò gli dei”
Giovedì 12 maggio, ore 18:30 alla libreria delle Moline (via delle Moline, 3/A, Bologna)
presentazione del volume di PASCAL BOYER
“E L’UOMO CREO’ GLI DEI - Come spiegare la religione” (Odoya 2010)
intervengono:
RAOUL MELOTTO - curatore del volume, editor e saggista
NEIL NOVELLO - saggista, scrittore
Nella biblioteca del sito UAAR è disponibile la recensione a cura del segretario Raffaele Carcano.

5) Modena, nasce la “casa dei funerali”
[Ultimissima UAAR del 24 aprile 2011]
Alle porte di Modena, scrive Il Resto del Carlino, in un elegante capannone è nata la “Terracielo Funeral Home”. L’iniziativa è di Gianni Gibellini, un impresario di pompe funebri già dirigente calcistico di Sassuolo e Modena. Costata sei milioni di euro, la struttura, in quattromila metri quadrati, “offrirà tutti i servizi possibili per chi ha bisogno di un funerale e commemorare un proprio caro”. All’interno, anche un bar, un ristorante e una sala di intrattenimento per bambini: e, soprattutto, una sala del commiato contenente fino a 700 posti, con “possibilità di collegamento internet via telecamera con tutto il mondo”: “è multireligiosa”, in quanto “qualunque sacerdote di qualunque credo può venire a celebrare il rito funebre con i propri paramenti”, ma “va bene anche per un laico”, perché “non ci sono simboli religiosi fissi”. L’inaugurazione è prevista tra un mese.

6) Invito al cinema: “I baci mai dati”
È uscito nei giorni scorsi nelle sale cinematografiche “I baci mai dati”, diretto da Roberta Torre e interpretato da Donatella Finocchiaro e Carla Marchese. La pellicola ha vinto nel 2010 il premio Brian, assegnato dall’UAAR alla mostra cinematografica di Venezia, con la seguente motivazione: «[...] con uno sguardo disincantato e notevole umorismo, il film di Roberta Torre mostra la “generazione spontanea” di un miracolo: la boutade di una ragazzina; l’immediata risposta di un’umanità bisognosa e scontenta; lo sfruttamento e l’avvio artigianale di un business del sacro; la complicità e la debolezza dei rappresentanti della chiesa. Elementi di una vera e propria trappola sociale cui non è facile sottrarsi. La vicenda si conclude con un “vero miracolo”, che tuttavia sembra aver poco a che fare con metafisici interventi divini, molto con l’affettività terrena e l’umana empatia.»

I commenti sono chiusi.