Notiziario 120

8 ottobre 2012

Notiziario del circolo UAAR di Bologna
n.120, 3 dicembre 2011

1) Da lunedì, in tv e su internet, la prima indagine sui costi della Chiesa
2) Lunedì 5 dicembre, incontro su Laicità e biotestamento
3) Nuovo sottosegretario Istruzione: preside del liceo privato Malpighi e fervente cattolica
4) Bologna, attivo il registro dei biotestamenti
5) Apre l’area shop sul sito UAAR: calendario di Sergio Staino, abbigliamento e tanti altri articoli!

1) Da lunedì, in tv e su internet, la prima indagine sui costi della Chiesa
Comunicato stampa UAAR nazionale del 2 dicembre 2011
Quanto costa alle casse pubbliche la Chiesa cattolica? È una domanda che si pone sempre più frequentemente la stampa. Ed è una domanda che si stanno facendo anche molti cittadini, alla vigilia di una manovra del governo annunciata come un intervento «lacrime e sangue».

Lunedì prossimo, stampa e cittadini riceveranno una risposta. Perché per la prima volta sarà diffusa una stima accurata e attendibile dell’impatto che hanno sui conti pubblici i contributi che riceve e le esenzioni di cui gode la Chiesa cattolica. L’ha realizzata l’Uaar e la metterà a disposizione online: in tal modo tutti potranno visionarla, tutti potranno formulare le proprie osservazioni, e la stima diventerà col tempo sempre più precisa.

«I tentativi di ricostruire la dimensione del fenomeno si limitavano sinora ad alcune pagine contenute nei libri di Piergiorgio Odifreddi e Curzio Maltese», ricorda Raffaele Carcano, segretario Uaar, «ma da lunedì sarà finalmente disponibile un elenco sistematico di tali costi». In un periodo di grave crisi economica, continua Carcano, «è importantissimo discutere anche di questi aspetti, come è accaduto lo scorso agosto e come ci auguriamo accada anche in questa occasione».
Lunedì mattina il progetto sarà presentato su RaiTre, nel corso del programma Dieci minuti di…, in onda alle ore 9.50.

2) Lunedì 5 dicembre, incontro su Laicità e biotestamento
Il circolo UAAR di Bologna, ringraziando il Sindacato degli Universitari dell’invito, promuove il seguente incontro:
Lunedì 5 dicembre, ore 19, spazio “la gauche”, via Belmeloro 1/e
il Sindacato degli Universitari presenta:
Laicità e biotestamento: dal concetto di laicità declinato nei vari ordinamenti europei alle prospettive per l’ordinamento italiano in materia di biotestamento.
Intervengono:
Lucio Pegoraro, professore di diritto pubblico comparato
Giovanni Cimbalo, professore di Diritto ecclesiastico
Roberto Grendene, portavoce del Circolo UAAR di Bologna e responsabile nazionale campagne e eventi UAAR
A seguire aperitivo
[evento e volantino su facebook]

3) Nuovo sottosegretario Istruzione: preside del liceo privato Malpighi e fervente cattolica
[Ultimissima UAAR del 2 dicembre 2011]
Si apprende che il nuovo sottosegretario all’Istruzione del governo Monti è Elena Ugolini, preside del liceo privato ‘Malpighi’ di Bologna. Associazioni e realtà del mondo scolastico hanno sottoscritto una nota, in cui si legge: “Non si era mai visto in tutta la storia repubblica un esponente della scuola privata al governo dell’istruzione pubblica”. E denunciano questo “conflitto d’interessi”.

Per capire il carattere del neo-sottosegretario, è utile segnalare la sua testimonianza del pellegrinaggio da Macerata a Loreto. Un aneddoto che lei stessa racconta. Una madre di ragazzi che frequentano la sua scuola la contatta per proporle di parlare con un tanatologo, psicologo esperto su come trattare la morte. Le ha risposto con una certa “durezza”, poiché “o c’è una risposta adeguata al problema della morte perché Cristo è risorto [...] oppure sono tutti palliativi”, “o la morte è vinta davvero, oppure è come dare un’aspirina ad un malato di tumore”. Anzi, di più, l’emergere di esperti di questo tipo sarebbe il “segno della degenerazione di un tempo come il nostro in cui non sia più per che cosa vivere” e “si fa finta di essere immortali”.

Si ricorda che l’UAAR promuove negli ospedali l’assistenza morale non confessionale.

4) Bologna, attivo il registro dei biotestamenti
Assieme alla Rete Laica, a cui aderisce e partecipa, il Circolo UAAR di Bologna saluta positivamente l’operatività del registro dei testamenti biologici, annunciata dalla Giunta del Comune di Bologna. Esprime però delusione per la soluzione adottata.
Non si potrà infatti depositare il proprio biotestamento presso il Comune, ma solo segnalare che esso è custodito altrove. Per i bolognesi rimarranno quindi i notai le uniche figure che, rivestendo un ruolo istituzionale, li potranno custodire. Il costo del servizio si aggirerà sui 100 euro.
Dal comunicato della Rete Laica dello scorso 23 novembre, sottoscritto anche dal nostro circolo, riportiamo i seguenti passi.
“Il Comune di Bologna non ha avuto il coraggio di deliberare come quello di Casalecchio di Reno: sarebbe bastato che copiasse il lavoro già svolto a due passi da casa e da una Giunta dello stesso colore, dove l’Amministrazione si fa carico di conservare direttamente le volontà testamentarie, nonostante fosse già intervenuta la pessima direttiva della clericalissima Roccella”.
“In poche parole: un risultato positivo per la possibilità concessa ai cittadini e deludente per la soluzione adottata. Ad essere maliziosi, vien da pensare che la maggioranza di centro-sinistra sia stata molto attenta a non “ferire eccessivamente” la Curia, che su questo tema s’è più volte ferocemente espressa”.

5) Apre l’area shop sul sito UAAR: calendario di Sergio Staino, abbigliamento e tanti altri articoli!
Ha preso il via da pochi giorni il nuovo shop online dell’UAAR.
Navigando al suo interno sarà possibile scegliere tra i numerosi capi di abbigliamento prodotti da Altraq (cooperativa di commercio equo e solidale), i gadget (borse, tazze, grembiuli, mousepad, …), i numeri della nostra rivista L’Ateo e, dulcis in fundo, il calendario UAAR 2012 disegnato da Sergio Staino.
Un nuovo modo per sostenere l’UAAR e che va ad affiancarsi alle altre modalità descritte alla pagina Sostegno all’associazione.

I commenti sono chiusi.