Home > comunicati, manifestazioni > Laicisti sì, integralisti niente affatto

Laicisti sì, integralisti niente affatto

26 aprile 2010

26/4/2010
COMUNICATO STAMPA del Circolo UAAR di Bologna

Laicisti sì, integralisti niente affatto: una risposta all’aggressivo commento del PD sulla manifestazione di sabato scorso

Sabato scorso il circolo UAAR di Bologna ha aderito e partecipato alla manifestazione in sostegno delle vittime della pedofilia in ambito ecclesiastico, in seguito alle dichiarazioni del segretario di Stato vaticano, card. Bertone, secondo il quale esisterebbe un legame tra pedofilia e omosessualità. La manifestazione era stata indetta da ArciGay, ArciLesbica, MIT e Rete Laica Bologna, rete della quale il circolo UAAR di Bologna è parte attiva assieme ad altre associazioni e confessioni religiose di minoranza.

«Apprendiamo con amarezza che il PD, tramite il suo responsabile della Comunicazione Pietro Aceto, ha qualificato come intollerante e laicista la manifestazione» dichiara il coordinatore del circolo UAAR di Bologna Roberto Grendene, presente alla manifestazione, che rispedisce l’accusa di integralismo al mittente: «Il laicismo altro non è che l’affermazione della laicità concreta, non certo della laicità falsa che circola nel nostro Paese e si fonda sul Concordato, spacciata come “sana laicità”. L’integralismo si scorge invece in chi si stringe attorno ad una Chiesa che dovrebbe semplicemente essere trattata senza privilegi e immunità, criticata e posta di fronte alle proprie responsabilità senza timori reverenziali, privata degli enormi finanziamenti pubblici erogati sulla base di intenzioni e di un condizionamento sociale che opera fin dalla più tenera età.»

«Dal partito di maggioranza nella nostra Regione, in particolare dagli esponenti che hanno dato prova di condividere la difesa delle istituzioni dal clericalismo, ci attendiamo considerazioni più equilibrate, pluraliste e non integraliste. A meno che anche il pluralismo non sia ritenuto disdicevole come si vogliono dipingere il laicismo, l’ateismo, l’agnosticismo.»

Si segnala:
Foto di Franco Grillini, socio UAAR, con la bandiera dell’associazione durante la manifestazione
articolo di BolognaTG24.it sulla manifestazione

Roberto Grendene 340 7278317
coordinatore del Circolo UAAR di Bologna
www.uaar.it/bologna

comunicati, manifestazioni , , ,

  1. 26 aprile 2010 a 16:25 | #1

    Questo fine settimana sono stato all’estero e non ho avuto modo né di partecipare alla manifestazione contro la pedofilia di sabato scorso né di leggere le reazioni alla manifestazioni prima di ieri sera. Ho letto con stupore le dichiarazioni di Pietro Aceto, che ovviamente non condivido, ed ho verificato subito con il segretario del PD di Bologna Andrea De Maria se quelle dichiarazioni fossero state concordate con altri. Come ero certo, si tratta di dichiarazioni personali non concordate né condivise dal PD di Bologna.
    Per quanto riguarda il mio pensiero sull’argomento, ne ho scritto a più riprese sul mio blog:

    http://www.sergiologiudice.it/blog/2010/03/21/pedofilia-e-omosessualita-cronaca-di-un-depistaggio/

    http://www.sergiologiudice.it/blog/2010/04/14/ma-mi-faccia-il-piacere/

  2. 26 aprile 2010 a 20:47 | #2

    @Sergio Lo Giudice

    Grazie della risposta pubblica.

    il responsabile della comunicazione PD non potrebbe andare a fare qualcos’altro?
    ricordo che per molto meno Miria Ronchetti (PD), assessore alle politiche sociali del Comune di Carpi, e’ stata costretta alle dimissioni:
    http://www.uaar.it/news/2010/04/03/carpi-mo-assessore-costretta-dimissioni-per-frase-aborto/

  3. Anna Grattarola Romano
    26 aprile 2010 a 22:40 | #3

    D’accordo con Roberto Grendene.
    Ringrazio Sergio Lo Giudice per la sua risposta pubblica

  4. 27 aprile 2010 a 6:49 | #4

    Gentile UAAR Bologna
    sul broadcast scientifico che conduco su radiocittàfujiko, vi segnalo una puntata (appena andata in onda) dedicata proprio a questa tematica

    http://caccialfotone.wordpress.com/2010/04/16/quante-deviazioni-hai/

  5. 27 aprile 2010 a 11:01 | #5

    @Fabio

    grazie del contributo, molto interessante

  6. alessandro
    4 maggio 2010 a 10:43 | #6

    come fate a dirvi razionalisti se credete che esista il caso il caso e illogico perche senza motivo pertanto e irrazionale in oltre dio e fuori dalla creazione che lascienza puo studiare poiche la creazione e distinta dal creatore che tuttavia occasionalmente interviene con azioni contrarie alle leggi della natura per motiviall uomonon conoscibili tuttavia esistenti inoltre labestemmia deve essere considerata reato perche offende chi e religioso e non solo la divinita

  7. 5 maggio 2010 a 0:09 | #7

    @alessandro

    credi pure che anche nelle pietre ci sia un finalismo, basta che non me le tiri addosso

I commenti sono chiusi.