Festeggiamo la Liberazione a Pratello R’Esiste 2024

23 Aprile 2024
Commenti disabilitati su Festeggiamo la Liberazione a Pratello R’Esiste 2024

Anche quest’anno il Circolo Uaar di Bologna festeggia la Liberazione partecipando a Pratello R’Esiste.
Dalle 10 alle 18:30 troverai il nostro tavolo in via del Pratello all’altezza del civico 19.
Passa a trovarci! Potrai:

Buona Festa della Liberazione!

Foto Pratello R'Esiste 2023

Foto Pratello R'Esiste 2022  Foto Pratello R'Esiste 2022

banchetti, manifestazioni, petizioni , ,

L’Uaar dona 187 libri per l’attività alternativa all’IC8 Bologna

5 Aprile 2024
Commenti disabilitati su L’Uaar dona 187 libri per l’attività alternativa all’IC8 Bologna

187 libri di testo per il programma di attività alternativa sono stati donati oggi dall’Uaar all’Istituto Comprensivo n.8 di Bologna.

Nell’ufficio della presidenza in via Ca’ Selvatica, la dirigente scolastica Francesca Baldelli e la collaboratrice alla dirigenza Maria Rosaria De Marco hanno ricevuto la donazione dal segretario nazionale Uaar Roberto Grendene e da Claudia Terzi, insegnante e componente del direttivo del Circolo Uaar di Bologna. I libri donati sono «Alternativamente» di Raffaello Scuola ed. (90 volumi per classi I II e III, 72 volumi per classi IV e V) e «Intorno a noi» di Giunti Scuola ed. (9 per classi I II e III, 16 per classi IV e V) e saranno distribuiti già il prossimo lunedì alle bambine e ai bambini dell’attività alternativa all’insegnamento della religione cattolica delle scuole primarie “Bombicci”, “XXI Aprile” e “Manzolini”, dove le percentuali di “no” all’insegnamento “conforme alla dottrina della Chiesa” raggiungono rispettivamente il 27%, 42% e 44%.

Ha partecipato all’incontro anche l’assessore alla scuola del Comune di Bologna Daniele Ara, che si è impegnato promuovere presso i dirigenti scolastici dei 22 istituti comprensivi di Bologna l’importanza di garantire il libro di testo agli allievi dell’attività alternativa. A Bologna solo 4 IC su 22 hanno deliberato l’adozione del libro di testo per l’attività alternativa nell’anno 2023/24 e sono: IC 12, IC 14, IC 19 e IC 22.

La donazione fa parte della campagna UAAR Libri per chi ha diritto di averli che ha l’obiettivo di breve termine di offrire agli istituti che hanno fatto richiesta la possibilità di svolgere da subito le due ore settimanali di attività alternativa con il supporto didattico di libri di testo contenenti proposte per interessanti lezioni. L’obiettivo di medio termine è quello di ottenere dall’anno 2024/25 l’adozione ufficiale dei libri di testo per l’attività alternativa in tutte le scuole primarie d’Italia, in modo che sia assicurato il libro in forma gratuita così come viene assicurato ai bambini che si avvalgono delle due ore di religione cattolica. È compito del collegio docenti deliberare in merito entro la seconda decade di maggio.Da sinistra: Claudia Terzi (Uaar Bo), Daniele Ara (assessore scuola), Roberto Grendene (segretario Uaar), Francesca Baldelli (ds IC8), Maria Rosaria De Marco (IC8)

Di seguito il testo delle lettere destinate alla dirigente scolastica e ai genitori degli allievi dell’attività alternativa.

L'Uaar dona 187 libri di testo per l'attività alternativa all'IC8 Bologna

Dott.ssa Francesca Baldelli
dirigente scolastico
Istituto Comprensivo n.8 – Bologna

OGGETTO: Donazione Uaar “Libri per chi ha diritto di averli”

Gentile dirigente,

siamo lieti che l’istituto che dirige abbia partecipato alla campagna “Libri per chi ha diritto di averli” promossa dall’Uaar.

Le affidiamo i libri donati dalla nostra associazione affinché vengano consegnati agli allievi dell’attività alternativa (AA) per i quali sono stati richiesti, a garanzia del diritto all’istruzione e della laicità della scuola pubblica. Nella scelta del materiale didattico da offrire ci siamo rivolti esclusivamente a editori indipendenti e specializzati che avevano pubblicato libri di testo per il programma di attività alternativa all’IRC.

In ogni libro abbiamo inserito una lettera destinata ai genitori per comunicare il significato educativo e laico della campagna e sensibilizzare sul diritto all’istruzione che deve essere pienamente garantito a chi sceglie l’AA.

All’iniziativa a sostegno dei diritti dei non avvalentisi di cui oggi si è fatta carico l’Uaar chiediamo di dar seguito per gli anni futuri attraverso i canali istituzionali. Chiediamo dunque il Suo impegno affinché il collegio docenti deliberi entro i termini previsti l’adozione del libro di testo per l’AA, in modo che dall’anno scolastico 2024/25 sia garantito gratuitamente tramite cedola libraria agli allievi della primaria.

Con i migliori saluti,
Roberto Grendene
segretario nazionale Uaar

 

Ai genitori degli allievi
dell’attività alternativan
Scuole primarie dell’I.C. .8 Bologna

OGGETTO: Libri per chi ha diritto di averli

Alla scuola primaria bambine e bambini dell’attività alternativa hanno diritto al libro di testo in forma gratuita.

Questo libro è donato dall’Uaar e lo ricevete perché il vostro istituto ha chiesto di partecipare alla nostra campagna “Libri per chi ha diritto di averli”.

È un libro di testo per un valido e coinvolgente programma di attività alternativa, pubblicato da un editore specializzato indipendente dalla nostra associazione.

Ci auguriamo che per il tempo che vostra figlia o vostro figlio trascorrerà alla scuola primaria questo libro permetta di esercitare pienamente il diritto all’istruzione, a prescindere dalla religione praticata (o non praticata) dai suoi genitori. Il rispetto della laicità è infatti un principio fondamentale che garantisce di avere una scuola “aperta a tutti” come prevede l’art.34 della Costituzione italiana.

Siamo inoltre certi che per gli anni futuri sarà la vostra scuola a garantire che non vi siano più bambini senza libro di testo da un lato e bambini che invece lo hanno avuto gratuitamente all’inizio delle lezioni dall’altro. È anche questo lo scopo della campagna “Libri per chi ha diritto di averli”.

Con i migliori saluti,
Roberto Grendene
Segretario nazionale Uaar

 

comunicati, scuola , ,

L’Uaar dona 381 libri di testo agli allievi dell’attività alternativa dell’IC 5 Bologna

13 Marzo 2024
Commenti disabilitati su L’Uaar dona 381 libri di testo agli allievi dell’attività alternativa dell’IC 5 Bologna

381 libri “Alternativamente” (Raffaello scuola ed.) sono stati donati oggi dall’Uaar all’Istituto Comprensivo n.5 di Bologna.

Nella sede dell’istituto, in via di Vincenzo 55, la dirigente scolastica Daniela Tacconi e la collaboratrice alla dirigenza Francesca La Ganga hanno ricevuto la donazione dal segretario nazionale Uaar Roberto Grendene e dall’insegnante Claudia Terzi del direttivo del Circolo Uaar di Bologna. I libri di testo saranno distribuiti nei prossimi giorni alle bambine e ai bambini dell’attività alternativa all’insegnamento della religione cattolica delle scuole primarie Federzoni, Grosso e Acri.

Un segno concreto dell’impegno dell’Uaar per la laicità della scuola pubblica e a difesa dei diritti dell’infanzia, precisamente i diritti all’istruzione e alla libertà religiosa (che include la libertà dalla religione). L’I.C. 5 di Bologna vanta numeri da record di “no” all’insegnamento della religione cattolica, che ricordiamo essere «impartito in conformità della dottrina della Chiesa» da docenti scelti dal vescovo e pagati dallo Stato. Svolgono lezioni laiche al posto dell’IRC il 68.9% degli alunni delle Federzoni, il 40,0% delle Grosso e il 58,6% alle Acri (dati riferiti all’anno scolastico 2022/23). Grazie all’Uaar queste bambine e questi bambini hanno avuto un valido libro di testo in forma gratuita, come ebbero solo i loro compagni che frequentano le due ore di religione cattolica settimanalo.

Di seguito il testo delle lettere che hanno accompagnato i 14 pacchi di libri della donazione, rispettivamente indirizzate alla dirigente scolastica e ai genitori degli allievi dell’attività alternativa.

Dott.ssa Daniela Tacconi
dirigente scolastico
Istituto Comprensivo n.5 – Bologna

OGGETTO: Donazione Uaar “Libri per chi ha diritto di averli”

Gentile dirigente,

siamo lieti che l’istituto che dirige abbia partecipato alla campagna “Libri per chi ha diritto di averli” promossa dall’Uaar.

Le affidiamo i libri donati dalla nostra associazione affinché vengano consegnati agli allievi dell’attività alternativa (AA) per i quali sono stati richiesti, a garanzia del diritto all’istruzione e della laicità della scuola pubblica. Nella scelta del materiale didattico da offrire ci siamo rivolti esclusivamente a editori indipendenti e specializzati che avevano pubblicato libri di testo per il programma di attività alternativa all’IRC.

In ogni libro abbiamo inserito una lettera destinata ai genitori per comunicare il significato educativo e laico della campagna e sensibilizzare sul diritto all’istruzione che deve essere pienamente garantito a chi sceglie l’AA.

All’iniziativa a sostegno dei diritti dei non avvalentisi di cui oggi si è fatta carico l’Uaar chiediamo di dar seguito per gli anni futuri attraverso i canali istituzionali. Chiediamo dunque il Suo impegno affinché il collegio docenti deliberi entro i termini previsti l’adozione del libro di testo per l’AA, in modo che dall’anno scolastico 2024/25 sia garantito gratuitamente tramite cedola libraria agli allievi della primaria.

Con i migliori saluti,
Roberto Grendene
segretario nazionale Uaar

 

Ai genitori degli allievi
dell’attività alternativa
Scuole primarie dell’I.C.5 Bologna

OGGETTO: Libri per chi ha diritto di averli

Alla scuola primaria bambine e bambini dell’attività alternativa hanno diritto al libro di testo in forma gratuita.

Questo libro è donato dall’Uaar e lo ricevete perché il vostro istituto ha chiesto di partecipare alla nostra campagna “Libri per chi ha diritto di averli”.

È un libro di testo per un valido e coinvolgente programma di attività alternativa, pubblicato da un editore specializzato indipendente dalla nostra associazione.

Ci auguriamo che per il tempo che vostra figlia o vostro figlio trascorrerà alla scuola primaria questo libro permetta di esercitare pienamente il diritto all’istruzione, a prescindere dalla religione praticata (o non praticata) dai suoi genitori. Il rispetto della laicità è infatti un principio fondamentale che garantisce di avere una scuola “aperta a tutti” come prevede l’art.34 della Costituzione italiana.

Siamo inoltre certi che per gli anni futuri sarà la vostra scuola a garantire che non vi siano più bambini senza libro di testo da un lato e bambini che invece lo hanno avuto gratuitamente all’inizio delle lezioni dall’altro. È anche questo lo scopo della campagna “Libri per chi ha diritto di averli”.

Con i migliori saluti,
Roberto Grendene
Segretario nazionale Uaar

comunicati, scuola , ,

Biochimiche e percorsi evolutivi nell’universo (s)conosciuto – Darwin Day 2024

12 Febbraio 2024
Commenti disabilitati su Biochimiche e percorsi evolutivi nell’universo (s)conosciuto – Darwin Day 2024

Domenica 18 febbraio 2024, ore 15:30, Cassero LGBTI center (first floor)
Biochimiche e percorsi evolutivi nell’universo (s)conosciuto

Quale possibile biochimica e quale possibile evoluzione nell’anatomia e fisiologia potrebbero caratterizzare specie aliene dotate di capacità cognitive paragonabili o superiori alle nostre?
Come ha trattato questi argomenti la letteratura fantascientifica, arrivando ad anticipare discussioni di attualità sui diritti civili laici?
Una chiacchierata con Bruna Tadolini (prof. ordinario di biochimica) e Stefano Pozzato (Star Trek Italian Club) in occasione del DARWIN DAY 2024.
Ingresso libero.

Al termine dell’incontro potrai:

  • fare il pieno di gadget, magliette, libri e altro materiale Uaar
  • ricevere supporto S.O.S. Laicità (ora alternativa, sbattezzo, 8×1000, cerimonie laiche…)
  • firmare le petizioni per dire basta a finanziamenti comunali a edilizia di culto e scuole parrocchiali
  • ritirare la tessera Uaar 2024
  • partecipare all’assemblea del Circolo Uaar di Bologna, che inizierà alle ore 17:00

cultura, riunioni , ,

Cerimonie laiche – doppio appuntamento sabato 20 gennaio

12 Febbraio 2024
Commenti disabilitati su Cerimonie laiche – doppio appuntamento sabato 20 gennaio
Sabato 20 gennaio a Bologna, al ground floor del Cassero LGBTI center, si sono tenuti due eventi dedicati alle cerimonie laico-umaniste al progetto Uaar Cerimonie Uniche.
📌 Alle 15:30 LABORATORIO rivolto esclusivamente a Celebranti accreditati sul portale cerimonieuniche.it
Obiettivi:
– Aumentare la solidità della rete Cerimonie Uniche
– Trasferire conoscenze e capacità tra celebranti
– Fornire strumenti per affrontare e superare difficoltà
– Stimolare all’apprendimento continuo dei celebranti
Le attività sono state caratterizzate da un approccio orizzontale volto alla condivisione delle esperienze tra i partecipanti.
Durata: 2 ore – Costo: gratuito – Facilitatrice: Maria Pacini
📌Alle 18:00 PRESENTAZIONE DEL LIBRO Cerimonie Uniche. Guida teorico-pratica per celebrazioni non religiose con i co-autori Maria Pacini e Loris Tissino.
Una cerimonia non religiosa? Si può fare! Tante persone che si dichiarano non religiose sentono l’esigenza di celebrare i momenti più importanti dell’esistenza senza dottrine, senza imposizioni “dall’alto”, senza dogmi.
Questo libro, scritto da tre esperti del settore, condensa l’esperienza del progetto Cerimonie uniche dell’Uaar, partito nel 2009 per formare celebranti laico-umanisti. Una completa guida laica su cerimonie di benvenuto, unioni, matrimoni, funerali e non solo, utile per accompagnare i professionisti e in generale coloro che vogliono rendere unici certi passaggi della vita o commemorare una persona scomparsa.
Eventi a cura del Circolo Uaar di Bologna, del progetto Cerimonie Uniche e del progetto editoriale Nessun Dogma dell’Uaar.

cultura, presentazioni , , ,

Aumenta la fuga dall’ora di religione, Bologna al 46%. Tutti i dati scuola per scuola.

10 Gennaio 2024
Commenti disabilitati su Aumenta la fuga dall’ora di religione, Bologna al 46%. Tutti i dati scuola per scuola.

Aumenta la fuga dall’ora di religione cattolica in tutta Italia. Bologna al 36,31%, seconda provincia più laica in Italia.
In città i licei Arcangeli, Copernico, Bassi e Righi sopra al 50%. Tutti i dati su Irc e scuola liberati dall’Uaar.

Nella scuola pubblica italiana cala il numero di studenti, ma cresce ancora (oltre 82 mila in più) quello di chi dice no all’Insegnamento della religione cattolica (Irc): nell’anno scolastico 2022/23 i non avvalentisi sono infatti 1.096.846 mentre nel 2020/21 erano pari a 1.014.841, con un balzo laico in avanti di un punto e mezzo percentuale, dal 14,07% di due anni fa al 15,5% di oggi.

È questo il quadro tratteggiato dall’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar) a seguito della richiesta di accesso civico ai dati presentata al Ministero dell’Istruzione che ha portato alla “liberazione” dei dati sull’Irc di tutte le scuole d’Italia aggiornati all’anno scolastico 2022/23.

In provincia di Bologna il 36,31% degli studenti delle scuole pubbliche non subisce gli insegnamenti conformi alla dottrina della Chiesa impartiti da docenti scelti dal vescovo (ma pagati dallo Stato). È il secondo dato più alto, dietro a quello di Firenze (37,92%) e davanti a Trieste (33,36%, Prato (33,19%), Gorizia (32,51%) e Aosta (30,74%). A livello regionale l’Emilia Romagna con il 27,48% supera la Toscana (27,12%) ed è superata solo dalla Val d’Aosta (30,74%).

Nelle scuole del comune di Bologna il dato è ancora più rilevante: non si avvale dell’Irc il 45,66% degli studenti.
Tra i licei vince l’artistico Arcangeli con il 62,29%, che supera di poco il Copernico dove 1029 su 1681 non frequentano l’ora di religione cattolica (61,21%). Seguono Laura Bassi (56,31%) e Augusto Righi (52,71%).
Tra gli istituti tecnici in testa ci sono le Aldini Valeriani (75,77%) davanti al Rosa Luxemburg (69,85%) e l’ITIS Belluzzi (56,65%). Ancora maggiori le percentuali ai professionali: all’IPIA Aldini Valeriani i “no” all’Irc sono 320 su 380 (84,21%), seguono l’odontotecnico Malpighi (75,82%) e il Fioravanti (70,17%).
Tre le scuole “medie” (secondarie di primo grado) che superano il 50%: Irnerio IC6 (58,06%), Besta IC10 (55,83%), D’Acquisto IC3 (53,26%).
Il podio delle primarie vede Federzoni IC5 (68,89%), Gualandi IC10 (65,71%) e Tempesta IC7 (61,95%).
Infine per la fascia 3-5 anni (scuola dell’infanzia) in vetta ci sono Panzini (72,31%), Villetta Mattei (72,22%) e la materna Giordani (61,64%).

I dati liberati dall’Uaar mostrano una richiesta sempre crescente di scuola laica, in tutta Italia, per tutti gli ordini di scuola e in particolare al crescere dell’età, quando lo studente diventa consapevole ed esercita direttamente il diritto di subire insegnamenti religiosamente orientati. In alcuni istituti si può notare l’incidenza di studenti di origine straniera, ma sul dato generale del 45,66% del comune di Bologna non può certo essere considerata significativa, come mostrano anche i dati dei licei dove la presenza di studenti stranieri è poco rilevante se paragonata ai professionali.

Tutti i dati sono consultabili liberamente, aggregati per provincia, per scuole della stessa provincia e con dettaglio per singolo istituto. Possono essere scaricati in formato CSV per ulteriori elaborazioni. Un servizio che l’Uaar mette a disposizione delle famiglie a pochi giorni dal via delle iscrizioni scolastiche, un lavoro svolto al posto del Ministero dell’istruzione e del merito che si ostina a non rendere pubblici i dati sull’Irc.

Per maggiori informazioni: https://www.uaar.it/dati-no-irc
Comunicato stampa Uaar nazionale: https://blog.uaar.it/2024/01/10/cresce-il-numero-di-studenti-che-dice-no-alla-religione-cattolica

comunicati, scuola , , ,

Open day con incontro “Battaglie per un paese laico e civile”

17 Novembre 2023
Commenti disabilitati su Open day con incontro “Battaglie per un paese laico e civile”

Domenica 26 novembre 2023 ti aspettiamo al Cassero lgbti+ Center, in via don Minzoni 18! Ecco il programma:

ore 17÷20, Open day: informazioni sull’associazione, sportello SOS laicità, gadget, sbattezzo point, libri Nessun Dogma, progetto ora alternativa, firma petizioni laiche rivolte al Comune di Bologna, magliette, tesseramento 2024

ore 18:30, Battaglie per un paese laico e civile, incontro con Roberto Grendene, segretario nazionale Uaar
Partendo dalla recente vittoria legale contro l’illiberale e clericale censura a Verona, che ha riconosciuto ai non credenti la stessa libertà di espressione garantita ai credenti, il segretario illustrerà le campagne di promozione sociale e le iniziative legali dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti.

ore 19:30, brindisi/aperitivo

Passa a trovarci! Potrai ritirare la tessera Uaar 2024, fare il pieno di laici gadget, ricevere supporto S.O.S. Laicità, portare a casa una copia della rivista NessunDogma, comprare i nuovi libri NessunDogma e farti o fare un meritato regalo. Evento Facebook

conferenze, meeting ,

Tavoli raccolta firme di ottobre

12 Ottobre 2023
Commenti disabilitati su Tavoli raccolta firme di ottobre

Calendario di ottobre 2023 dei tavoli Uaar per rendere Bologna più laica e civile:

  • domenica 15 ottobre, dalle 9 alle 13, ti aspettiamo in via Rizzoli nei pressi del civico 3
  • domenica 22 ottobre, dalle 15 alle 19 ti aspettiamo in via Orefici nei pressi del civico 6
  • sabato 28 ottobre, dalle 15 alle 19 ti aspettiamo sotto le Due Torri di fronte a Feltrinelli

Oltre a informazioni sulle nostre campagne tra cui OcchioPerMille, OraAlternativa, Sbattezzo, Posso scegliere da grande? e Aborto farmacologico una conquista da difendere , potrai firmare queste due petizioni al Comune di Bologna:

1️⃣ Azzeramento della quota degli oneri di urbanizzazione secondaria destinata dal Comune di Bologna al patrimonio immobiliare degli enti religiosi Testo petizione

2️⃣ Revoca delle convenzioni e interruzione dei finanziamenti del Comune di Bologna alle scuole private paritarie che discriminano i dipendenti per scelte di vita in contrasto con la dottrina cattolica Testo petizione

Possono firmare:
• cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune di Bologna
• cittadini residenti nel Comune, non ancora elettori, che abbiano compiuto il 16° anno di età
• cittadini non residenti, ma che nel Comune esercitano la loro attività prevalente di lavoro o di studio (attività che l’interessato può autocertificare)
• stranieri e apolidi residenti nel Comune di Bologna o che comunque vi svolgano la propria attività prevalente di lavoro e studio

Cartello petizione al comune di Bologna per interrompere le convenzioni con scuole private che discriminano in base alla dottrina cattolicaCartello petizione al comune di Bologna per azzeramento oneri comunali destinati al patrimonio immobiliare degli enti religiosi

 

 

banchetti, petizioni , , , ,

Rivolta Pride – Giardini Villa Cassarini -> p.zza XX Settembre – sab 1 lug

28 Giugno 2023
Commenti disabilitati su Rivolta Pride – Giardini Villa Cassarini -> p.zza XX Settembre – sab 1 lug

Il Circolo Uaar di Bologna aderisce e partecipa al Rivolta Pride che si svolgerà a Bologna sabato 1 luglio.

Appuntamento dalle ore 16 ai Giardini di Villa Cassarini, cerca le nostre bandiere, il nostro striscione e le nostre magliette gialle per manifestare con i colori dell’Uaar!

Partenza del corteo h. 17:00 dai Giardini di Villa Cassarini.
Percorso:  Porta Saragozza ➡️ Viale Carlo Pepoli ➡️ Porta Sant’Isaia ➡️ Viale Giovanni Vicini ➡️ Porta San Felice ➡️ Viale Antonio Silvani ➡️ Porta delle Lame ➡️ Via Don Minzoni ➡️ Piazza dei Martiri ➡️ Via Dei Mille ➡️ Via Indipendenza.

Arrivo in Piazza XX Settembre per interventi e performances.

manifestazioni ,

Festeggiamo la Liberazione a “Pratello R’Esiste” – 25 Aprile

24 Aprile 2023
Commenti disabilitati su Festeggiamo la Liberazione a “Pratello R’Esiste” – 25 Aprile

Il 25 Aprile 2023 il Circolo Uaar di Bologna festeggia la Liberazione partecipando a Pratello R’Esiste.
Dalle 10 alle 18:30 troverai il nostro tavolo in via del Pratello all’altezza del civico 22/b, dove potrai

  • Firmare le due petizioni al Comune di Bologna per:
    – Azzerare il finanziamento comunale al patrimonio immobiliare degli enti religiosi testo petizione
    – Revocare le convenzioni con le “scuole-parrocchia”, che discriminano i dipendenti per scelte di vita in contrasto con la dottrina cattolica testo petizione
  • Comprare libri Nessun Dogma, gadget e magliette
  • Consultare e portare a casa adesivi e materiale informativo delle nostre campagne di sensibilizzazione: Testa o croce? Non affidarti al caso!, Posso scegliere da grande?, OcchioPerMille, OraAlternativa, ecc.
  • Avvalerti dello Sbattezzo Point per esercitare un piccolo gesto di autodeterminazione nella giornata della Liberazione: quello di uscire da una confessione religiosa nella quale non ci si riconosce, ma alla quale si risulta formalmente affiliati
  • Iscriverti all’Uaar e ritirare la tessera 2023

Buona Festa della Liberazione!

Uaar Bologna a Pratello R'Esiste 2022

Uaar Bologna a Pratello R’Esiste 2022

banchetti, manifestazioni, petizioni , ,