Archivio

Archivio per marzo 2012

Banchetti 31 marzo e 1 aprile - Sede chiusa

30 marzo 2012
Comments Off

Iniziano i tavoli informativi primaverili “OcchioperMille”,
cioè con l’intenzione principale di informare la cittadinanza sul perverso meccanismo concordatario in epoca di dichiarazione dei redditi, ma come sempre per divulgare poi tutti i nostri temi.

In programma di certi ci sono questi:

sabato 31 marzo e domenica 1 aprile dalle 10 alle 14
in Via Indipendenza tra i civici 2 e 4, all’angolo di Via Montegrappa a ridosso della catena di chiusura della strada.

sabato 31 marzo e domenica 1 aprile dalle 15 alle 19
in Via Indipendenza presso il civico 8, angolo Via Manzoni.

Come per tutti i nostri tavoli informativi sarà possibile iscriversi o rinnovare l’iscrizione, avere i moduli e le informazioni per lo sbattezzo o semplicemente conoscere meglio l’ UAAR.
Quindi non apriremo la nostra sede al Cassero sabato 31 marzo.

banchetti, varie

Notiziario 128

30 marzo 2012
Comments Off

Notiziario del circolo UAAR di Bologna
n.128, 30 marzo 2012

1) Dal 31 marzo in via Indipendenza i primi tavoli Occhiopermille
2) Carlino e Repubblica riprendono commenti UAAR su benedizione in Provincia
3) Campagna Occhiopermille: oggi pubblicità su Left
4) Ozzano: mozione per azzerare Oneri di urbanizzazione per edilizia di culto

1) Dal 31 marzo in via Indipendenza i primi tavoli Occhiopermille
Il Circolo UAAR di Bologna organizza i primi tavoli Occhiopermille del 2012,  per informare la cittadinanza sul meccanismo diabolico dell’Otto per mille.
Si terranno sabato 31 marzo e domenica 1 aprile.
In entrambe le giornate i nostri volontari saranno dalle 10 alle 14 in via Indipendenza tra i civici 2 e 4, all’angolo di Via Montegrappa; dalle 15 alle 19 in via Indipendenza presso il civico 8, angolo Via Manzoni.
Come per tutti i nostri tavoli informativi sarà possibile iscriversi o rinnovare l’iscrizione, ricevere i moduli e le informazioni per lo sbattezzo o semplicemente conoscere meglio l’UAAR e le sue campagne.
Visto l’impegno ai tavoli, sabato 31 marzo la nostra sede al Cassero rimarrà chiusa.

2) Carlino e Repubblica riprendono commenti UAAR su benedizione in Provincia
Lo scorso 20 marzo avevamo pubblicato sul nostro blog un articolo dettagliato sul malcostume delle benedizioni in orario di lavoro alla Provincia, unito alla costante promozione del cattolicesimo tra i dipendenti da parte della presidente Beatrice Draghetti.
Nei giorni seguenti il Resto del Carlino ha ripreso in modo esaustivo il nostro intervento, citato anche da Repubblica Bologna. La notizia è apparsa anche su altri giornali online, come il Corriere Bologna. E a livello nazionale sulle Ultimissime UAAR.

3) Campagna Occhiopermille: oggi pubblicità su Left
Sul settimanale Left – avvenimenti, da oggi in edicola, si può leggere una pubblicità UAAR a tutta pagina sul meccanismo diabolico dell’otto per mille.
Lo slogan: Occhio per mille – L’otto per mille ci costa un occhio.
La versione scaricabile in forma di volantino è disponibile alla pagina della campagna.

4) Ozzano: mozione per azzerare Oneri di urbanizzazione per edilizia di culto
Carlo Dalla Casa, capogruppo del PCL a Ozzano dell’Emilia, si è documentato sulla campagna Oneri UAAR e, avvalendosi anche della consulenza del nostro circolo, ha presentato una mozione al Consiglio Comunale dove chiede che sia deliberato l’azzeramento della quota degli oneri di urbanizzazione secondaria destinato alle chiese per edilizia di culto, «destinando il risparmio così ottenuto alle altre voci previste dalla legge (asili e scuole, purché rigorosamente laici, centri civici e sociali ed attrezzature culturali e sanitarie, purché rigorosamente laici i primi e laiche le seconde, mercati, parchi, luoghi sportivi e parcheggi pubblici)».
Sarà nostra cura pubblicare l’esito di questa mozione, che riprende il testo della petizione che il nostro circolo ha presentato al Comune di Bologna.

newsletter

Notiziario 127

20 marzo 2012
Comments Off

Notiziario del circolo UAAR di Bologna
n.127, 20 marzo 2012

1) Per una scuola laica e libera: doppio appuntamento 23 e 24 marzo
2) Tour del Commiato, con Argo e UAAR, domenica 25 marzo
3) UAAR a TanExplora, 23 marzo, Palazzo Re Enzo: Sia fatta la mia volontà
4) Quattro video ‘doc’ sottotitolati dall’UAAR
5) Provincia sotto benedizione. Ma quest’anno si “stimbra”
6) Riunione di circolo, martedì 27 marzo, al Cassero
7) Online la presentazione di ‘Liberi di non credere’

1) Per una scuola laica e libera: doppio appuntamento 23 e 24 marzo
Dopo l’adesione all’Urlo della scuola, avvenuta oggi anche da parte dell’UAAR nazionale, il circolo UAAR di Bologna partecipa e invita a partecipare ai seguenti due appuntamenti.

Manifestazione di venerdì 23 marzo, ore 18, in Piazza del Nettuno: porteremo i nostri cartelli e le nostre voci a sostegno di una scuola laica e libera, e dunque senza ore di religione cattolica e senza finanziamenti pubblici a scuole-parrocchia.

Convenzione Nazionale per la Scuola Bene Comune
, sabato 24 marzo, ore 10-18, al Teatro Testoni

L’intervento dell’UAAR sarà sui seguenti punti:
- Soldi di tutti per la scuola di tutti: interrompere il finanziamento ideologico su base religiosa di stato, regioni, comuni alle scuole private e investire i soldi pubblici nella scuola della Repubblica.
- Edilizia scolastica al posto dell’edilizia di culto: la campagna Oneri UAAR e le 1300 firme depositate dal circolo UAAR di Bologna in Comune a favore dell’edilizia scolastica.
- Scuola laica, libera e accogliente: superare l’emarginazione e l’indottrinamento prodotti dall’insegnamento della religione cattolica; osservazioni UNICEF e risultati del Progetto UAAR Ora Alternativa.

2) Tour del Commiato, con Argo e UAAR, domenica 25 marzo
Allo scopo di promuovere la conoscenza e la frequentazione delle Sale del Commiato per i funerali civili, la rivista Argo in collaborazione con l’UAAR ha organizzato un apposito Tour del Commiato, che ha già toccato le città di Ancona e Milano.

I luoghi per la celebrazione dei funerali laici e di confessioni diverse da quella cattolica diventano così spazi d’incontro pubblico, nei quali conquistare, con le arti, diritti civili negati a chi non è cattolico.La tappa bolognese del Tour del Commiato avrà luogo domenica 25 marzo, alle ore 11:30, nella Sala d’Attesa del cimitero monumentale della Certosa. In programma: reading & performance del collettivo Argo, interventi di Roberto Grendene (UAAR) e Flavio Favelli (artista, designer della Sala d’Attesa), presentazione della rivista Argo n.17 /VIXI dedicata alla morte, interventi musicali al pianoforte di Paolo Tarsi.
Ingresso libero.
Comunicato stampa Argo-Uaar
Evento facebook
Funerali civili, sito UAAR
Cerimonie laico-umaniste, sito UAAR

3) UAAR a TanExplora, 23 marzo, Palazzo Re Enzo: Sia fatta la mia volontà
A Palazzo Re Enzo, da 23 al 25 marzo, si svolgerà TanExplora: convegni, incontri, mostre, proiezioni e performance dedicate al mondo del lutto e rivolte ai cittadini, in contemporanea con l’esposizione internazionale di arte funeraria e cimiteriale TanExpo.
L’UAAR sarà presente nella giornata di apertura, al seguente dibattito in cui si parlerà di funerali civili e testamento biologico, di autodeterminazione e dignità nei momenti in cui la vita volge al termine.

Venerdì 23 marzo 2012, ore 15, Sala Atti di Palazzo Re Enzo, Bologna
Proiezione del cortometraggio Sia fatta la mia volontà
a cura di Schegge di Cotone, co-prodotto da FIC - Federazione Italiana per la Cremazione
a seguire, intervengono:
Guido Peagno, Presidente FIC - Federazione Italiana per la Cremazione
Roberto Grendene, Uaar - Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti

4) Quattro video ‘doc’ sottotitolati dall’UAAR
The Thinking Atheist ha all’attivo decine di video virali di alta qualità: pubblicati su YouTube, vantano decine di migliaia di visualizzazioni. Quattro di questi sono stati sottotitolati in italiano a cura del circolo Uaar di Bologna:

La storia di Suzie
La bellezza del dubbio
Non abbiamo altro da dirci
I dieci comandamenti

L’Uaar ringrazia The Thinking Atheist per la collaborazione e si augura di poterla continuare presto con altre produzioni.

5) Provincia sotto benedizione. Ma quest’anno si “stimbra”
Sapevamo che la presidente della Provincia di Bologna, Beatrice Draghetti, usa il suo ruolo istituzionale per promuovere la religione cattolica tra i dipendenti.
Nel 2007 avevamo avuto una corrispondenza via mail dopo che aveva inviato a tutto il personale il programma della XX Decennale Eucaristica fornitole dalla parrocchia.
Nel 2008 avevamo protestato nuovamente, questa volta per il suo invito alla benedizione pasquale inviato a tutti gli uffici e a tutti i dipendenti, nel quale la presidente Draghetti consentiva di praticare e partecipare ad atti di culto cattolici in tutti gli uffici e in orario di lavoro.
Nessuna meraviglia che questo malcostume sia continuato negli anni.
Lo stesso copione si è ripetuto infatti il 6 marzo scorso, quando la presidente Draghetti che ha comunicato a tutto il personale che la giornata di domani, 21 marzo, vedrà mons. Ottani pregare e benedire assieme ai dipendenti iniziando dalla Sala del Consiglio di via Zamboni, proseguendo nella sala riunioni di via Benedetto XIV e in tutti gli uffici di entrambe le sedi ove sia chiamato.

La nostra lettera del 2008 si concludeva con la richiesta di «conferma del fatto che la presenza al rito religioso in oggetto avvenga in regime di permesso non retribuito». Non avevamo mai avuto risposta, ma quest’anno è intervenuta la direzione della Provincia specificando ciò su cui la presidente Draghetti glissava sempre, ossia che prima di mettersi a praticare atti di culto sul luogo di lavoro occorre almeno prendere un permesso non retribuito.

È ancora lunga la strada per arrivare ad essere liberi dalla religione cattolica per i dipendenti della Provincia di Bologna, ma un primo passo è stato compiuto.

6) Riunione di circolo, martedì 27 marzo, al Cassero
Nella nostra sede al Cassero, Via don Minzoni 18, è convocata alle ore 21 di martedì 27 marzo 2012 la prossima riunione di circolo UAAR di Bologna.
L’ordine del giorno è il seguente:

Banchetti primaverili OcchioperMille.
“Sostenitori” del circolo.
Presentazioni libri e attività culturali in generale.
Concorso ai bandi pubblici.
Rinnovo attrezzature.
Adesione a “Una nuova primavera per la scuola pubblica”
Varie.

Sono benvenuti anche i simpatizzanti.

7) Online la presentazione di ‘Liberi di non credere’
Il nostro circolo ha organizzato il 17 gennaio scorso, presso Feltrinelli, la presentazione del libro “Liberi di non credere”, assieme all’autore e segretario nazionale UAAR Raffaele Carcano.
Per chi non ha potuto partecipare, è disponibile ora su piattaforma Vimeo il video della stessa presentazione organizzata dal circolo UAAR di Padova il 16 febbraio scorso:
http://vimeo.com/38011810

newsletter

Provincia sotto benedizione, ma quest’anno si “stimbra”

20 marzo 2012
Comments Off

Sapevamo che la presidente della Provincia di Bologna, Beatrice Draghetti, usa il suo ruolo istituzionale per promuovere la religione cattolica tra i dipendenti.
Nel 2007 avevamo avuto una corrispondenza via mail dopo che aveva inviato a tutto il personale il programma della XX Decennale Eucaristica fornitole dalla parrocchia.
Nel 2008 avevamo protestato nuovamente, questa volta per il suo invito alla benedizione pasquale inviato a tutti gli uffici e a tutti i dipendenti, nel quale la presidente Draghetti consentiva di praticare e partecipare ad atti di culto cattolici in tutti gli uffici e in orario di lavoro.
Nessuna meraviglia che questo malcostume sia continuato negli anni.
Lo stesso copione si è ripetuto infatti il 6 marzo scorso, quando la presidente Draghetti che ha comunicato a tutto il personale che la giornata di domani, 21 marzo, vedrà mons. Ottani pregare e benedire assieme ai dipendenti iniziando dalla Sala del Consiglio di via Zamboni, proseguendo nella sala riunioni di via Benedetto XIV e in tutti gli uffici di entrambe le sedi ove sia chiamato.

La nostra lettera del 2008 si concludeva con la richiesta di «conferma del fatto che la presenza al rito religioso in oggetto avvenga in regime di permesso non retribuito». Non avevamo mai avuto risposta, ma quest’anno è intervenuta la direzione della Provincia specificando ciò su cui la presidente Draghetti glissava sempre, ossia che prima di mettersi a praticare atti di culto sul luogo di lavoro occorre almeno prendere un permesso non retribuito.
È ancora lunga la strada per arrivare ad essere liberi dalla religione cattolica per i dipendenti della Provincia di Bologna, ma un primo passo è stato compiuto.

AGGIORNAMENTI. Altri articoli online su:
22 marzo
Il Resto del Carlino (che riprende in modo esaustivo il comunicato del circolo UAAR di Bologna)
Repubblica Bologna (che cita l’Uaar e il suo plauso per il primo passo verso la libertà dalla religione)
Il Corriere Bologna
23 marzo
Ultimissime Uaar

enti locali, notizie ,

Tour del Commiato, con Argo e UAAR, domenica 25 marzo

19 marzo 2012
Comments Off

Allo scopo di promuovere la conoscenza e la frequentazione delle Sale del Commiato per i funerali civili, la rivista Argo in collaborazione con l’UAAR ha organizzato un apposito Tour del Commiato, che ha già toccato le città di Ancona e Milano.
I luoghi per la celebrazione dei funerali laici e di confessioni diverse da quella cattolica diventano così spazi d’incontro pubblico, nei quali conquistare, con le arti, diritti civili negati a chi non è cattolico.

La tappa bolognese del Tour del Commiato avrà luogo domenica 25 marzo, alle ore 11:30, nella Sala d’Attesa del cimitero monumentale della Certosa. In programma: reading & performance del collettivo Argo, interventi di Roberto Grendene (UAAR) e Flavio Favelli (artista, designer della Sala d’Attesa), presentazione della rivista Argo n.17 /VIXI dedicata alla morte, interventi musicali al pianoforte di Paolo Tarsi.
Ingresso libero.

Comunicato stampa Argo-Uaar
Funerali civili, sito UAAR
Cerimonie laico-umaniste. sito UAAR
Evento facebook

Slideshow dell’inaugurazione della Sala d’Attesa
Realizzazione UAAR Bologna (martedì 1 luglio 2008):
Your browser doesn’t support embeded html pages

notizie, presentazioni ,

Per una scuola laica e libera: doppio appuntamento 23 e 24 marzo

18 marzo 2012

Dopo l’adesione all’Urlo della scuola, il circolo UAAR di Bologna partecipa e invita a partecipare ai seguenti due appuntamenti.

conferenze, manifestazioni, notizie, scuola , ,

UAAR a TanExplora, 23 marzo, Palazzo Re Enzo

17 marzo 2012
Comments Off

A Palazzo Re Enzo, da 23 al 25 marzo, si svolgerà TanExplora: convegni, incontri, mostre, proiezioni e performance dedicate al mondo del lutto e rivolte ai cittadini, in contemporanea con l’esposizione internazionale di arte funeraria e cimiteriale TanExpo.

L’UAAR sarà presente nella giornata di apertura, al seguente dibattito in cui si parlerà di funerali civili e testamento biologico, di autodeterminazione e dignità nei momenti in cui la vita volge al termine.

Venerdì 23 marzo 2012, ore 15, Sala Atti di Palazzo Re Enzo, Bologna
Proiezione del cortometraggio Sia fatta la mia volontà
a cura di Schegge di Cotone, co-prodotto da FIC - Federazione Italiana per la Cremazione
a seguire, intervengono:
Guido Peagno, Presidente FIC - Federazione Italiana per la Cremazione
Roberto Grendene, Uaar - Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti

[programma di TanExplora]

dibattiti, notizie , ,

Adesione all’Urlo della scuola

16 marzo 2012
Comments Off

Il Circolo UAAR di Bologna, associazione di promozione sociale che ha nei propri scopi l’affermazione del supremo principio costituzionale della laicità della scuola pubblica, aderisce a L’Urlo della scuola.

L’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti invita il mondo della scuola ad aprire gli occhi: non è più tempo di tacere sul carattere confessionale delle controriforme della scuola.

Sosteniamo una scuola all’avanguardia, laica e libera, che non può avere al suo interno l’ora di religione cattolica e non può essere gestita da diocesi o moschee con i soldi di tutti i cittadini.

Mai come ora la laicità della scuola della Repubblica è sotto attacco.
Una manovra di lungo corso, intrapresa da governi di centrodestra e di centrosinistra uniti nel sottrarre risorse alla scuola pubblica per finanziare scuole private cattolicamente orientate, smerciando questa operazione politica come “sussidiarietà”.
Manovra che ha sempre visto il fattivo contributo di Elena Ugolini che ora ne diventa attrice primaria come sottosegretaria all’istruzione nel governo Monti-Bagnasco.
Sono noti i suoi simpatici pic-nic col card. Caffarra che esplicitamente affermò che “lo Stato ha solo un ruolo sussidiario e non ha, non deve e non può aver un compito di responsabilità educativa: sarebbe la dittatura”.

La scuola pubblica è tagliata ovunque, tranne che nell’insegnamento della religione cattolica, impartito in conformità della dottrina della Chiesa Cattolica da insegnanti scelti dal vescovo e pagati dallo stato, che ha visto 13.880 assunzioni in ruolo per una materia facoltativa.

Non è solo questione di portafogli: è in ballo la libertà di coscienza. Sempre più famiglie bolognesi sono costrette dalle istituzioni ad affidare i propri figli a scuole confessionali finanziate con fondi pubblici, che ora sono cattoliche ma domani saranno ovviamente anche islamiche o, perché no, di partito.

Paolo Marani
Coordinatore del Circolo UAAR di Bologna.

manifestazioni, notizie, scuola , , ,

La bellezza del dubbio - video

15 marzo 2012
Comments Off

Video realizzato The Thinking Atheist
Sottotitoli in italiano a cura del Circolo UAAR di Bologna

Buona visione!

video , , ,

I dieci comandamenti - Video

14 marzo 2012
Comments Off

Video realizzato The Thinking Atheist
Sottotitoli in italiano a cura del Circolo UAAR di Bologna

Buona visione!

video ,