Notiziario 86 - 2010

10 novembre 2010

22/1/2010 N.86

NOTIZIARIO del Circolo UAAR di Bologna



UAAR - Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti - www.uaar.it

Presidenti onorari:  Laura BALBO, Carlo FLAMIGNI, Margherita HACK, Danilo MAINARDI, Piergiorgio ODIFREDDI, Pietro OMODEO, Floriano PAPI, Valerio POCAR, Emilio ROSINI, Sergio STAINO




1) Sabato 23 gennaio, ore 11: dibattito sulla "inutile" istituzione del registro dei biotestamenti

2) Lunedì 25 gennaio, ore 16: tutti in consiglio comunale per l&apsapprovazione del registro dei testamenti biologici

3) Martedì 26 gennaio, ore 21: riunione del circolo UAAR di Bologna

4) Ateofobia o rispetto? Lettera aperta del segretario UAAR al papa

5) Raccolta statistica per la giornata dello sbattezzo 2009

6) Resoconto riunione annuale di circolo

7) In arrivo le tessere Uaar 2010




1) Sabato 23 gennaio, ore 11: dibattito sulla "inutile" istituzione del registro dei biotestamenti

L&apsAssociazione Bologna Cambia organizza sabato 23 gennaio, ore 11, in Cappella Farnese a Palazzo D&apsAccursio un incontro-dibattito dal titolo:

Dichiarazioni anticipate di trattamento in Comune: UNA INUTILE PROVOCAZIONE

Al dibattito sarà presente il Sottosegretario al Ministero della Salute Eugenia Roccella invitata da Ilaria Giorgetti consigliere comunale PDL e Presidente della Associazione Bologna Cambia.

Interverranno Romano Magrini, il portavoce della Rete Laica  Maurizio Cecconi e l&apsOn. Fabio Garagnani.



Il confessionalismo e il tentativo di calpestare le libertà individuali sembrano farla da padroni in questo dibattito.

Ma potremmo sbagliare.

Invitiamo allora ad essere presenti, per sostenere Maurizio Cecconi e la richiesta del registro dei biotestamenti avanzata dalla Rete Laica Bologna e dal nostro circolo.





2) Lunedì 25 gennaio, ore 16: tutti in consiglio comunale per l&apsapprovazione del registro dei testamenti biologici

La campagna della Rete Laica Bologna "Testamento Biologico - Liberi di scegliere" sta per raggiungere il suo obiettivo.

Grazie all&apsimpegno di un insieme plurale di associazioni e di singoli, tra cui in primo piano il circolo Uaar di Bologna e i soci Uaar, lunedì prossimo alle ore 16 il Consiglio Comunale di Bologna discuterà la proposta d&apsistituire il registro dei testamenti biologici nella nostra città.

Assieme alla Rete Laica Bologna invitiamo tutti i cittadini e le cittadine alla seduta del Consiglio Comunale, per organizzare una folta presenza ed esprimere la nostra gioia per una Bologna più laica.





3) Martedì 26 gennaio, ore 21: riunione del circolo UAAR di Bologna

La prossima riunione del circolo UAAR di Bologna si terrà martedì 26 gennaio 2010, ore 21, in Via Ezio Cesarini 1 (suonare al campanello con indicazione "UAAR").

Tra i temi che saranno affrontati: prossimi Darwin Day Uaar, campagna informativa sull&apsora alternativa in vista delle iscrizioni all&apsanno scolastico 2010/2011, domande laiche da rivolgere ai candidati alle prossime elezioni regionali, conferenza sulla "seconda sindone", edizione 2010 del ciclo di incontri Nessun Dogma, nuove collaborazioni con la Rete Laica Bologna, bilancio e nuovi

approvvigionamenti per il circolo.

Oltre ai soci, benvenuti anche i simpatizzanti.





4) Ateofobia o rispetto? Lettera aperta del segretario UAAR al papa

Il 7 gennaio 2010 il sito internet di MicroMega ha pubblicato una lettera aperta del segretario UAAR Raffaele Carcano indirizzata al papa.



Di seguito alcuni passi.

Invitiamo a leggere l&apsintera lettera sul sito di MicroMega



Le recenti parole di apertura di Benedetto XVI verso gli atei lasciano diffidenti. Nei fatti, per la Chiesa l’ateismo è ancora una sorta di "bad company" a cui attribuire tutti i mali del mondo.



Ateofobia o rispetto: qual è la vostra posizione nei confronti di chi non crede?

Lo ammetto, sono un po’ in difficoltà a capire in che modo le stiamo a cuore: negli ultimi anni lei ha sostenuto, in varie riprese, che senza Dio l’uomo «perde la sua grandezza», «perde la dignità», «è lontano da sé, alienato da se stesso». Il suo destino «non può che essere la desolazione dell’angoscia che conduce alla disperazione»: il non credente, rimasto «senza orientamento», può pertanto «finire solo in strade sbagliate e con ricette distruttive». A suo dire «l’uomo, sia nella sua interiorità che nella sua esteriorità, non può essere pienamente compreso se non lo si riconosce aperto alla trascendenza».



… nella sua terza enciclica, la Caritas in veritate, lei ha scritto che «la chiusura ideologica a Dio e l’ateismo dell’indifferenza, che dimenticano il Creatore e rischiano di dimenticare anche i valori umani, si presentano oggi tra i maggiori ostacoli allo sviluppo. L’umanesimo che esclude Dio è un umanesimo disumano». Eppure, a smentirla è una fonte autorevole come l’Indice di Sviluppo Umano redatto dalle Nazioni Unite: i paesi con il maggior numero di atei si collocano ai primi posti, mentre quelli che si trovano in coda alla classifica hanno tutti una popolazione incredula di dimensioni risibili, se non nulla.





5) Raccolta statistica per la giornata dello sbattezzo 2009

Il 25 ottobre 2009 il nostro circolo ha promosso e organizzato a Bologna la giornata dello sbattezzo, proclamata per il secondo anno consecutivo dall&apsUaar a livello nazionale.

Vorremmo fare un bilancio statistico sull&apsesito delle domande presentate con riferimento a quella data.

Chiediamo a chi ha aderito all&apsiniziativa di inviare una mail al nostro responsabile Paolo Marani , indicando in particolare:

- se è stata ricevuta la risposta positiva e definitiva dal parroco e/o dalla curia interessati, e dopo quanto tempo

- se è stata allegata la fotocopia dell&apsavvenuta annotazione (non obbligatoria)

- se è stata ricevuta solamente una risposta interlocutoria di invito al ripensamento

- se è stata ricevuta solamente una risposta interlocutoria del tipo: " Abbiamo preso atto della sua richiesta e dato disposizioni…"

- se non è stata ricevuta alcuna risposta o se sono stato frapposti impedimenti o rifiuti (in questi casi l&apsUAAR cercherà di consigliare e sostenere il diritto dei richiedenti sino all&apsassistenza in un ricorso al Garante della Privacy)

Le informazioni fornite saranno trattate in via riservata, ed oltre a costruire una statistica potranno servire ad evidenziare e rimuovere eventuali ostacoli.

Le informazioni sul buon esito finale ci permetteranno anche di cancellare ogni dato personale temporaneamente custodito per la Giornata dello sbattezzo del 25 ottobre 2009. La cancellazione sarà comunque eseguita su semplice richiesta, in base alle disposizioni sulla conservazione dei dati personali o sensibili, indipendentemente dallo stato dello sbattezzo.

Chi ha avesse già inviato una comunicazione sull&apsesito del proprio sbattezzo è comunque invitato a ripetere l&apsinvio, riportando le informazioni elencate sopra.





6) Resoconto riunione annuale di circolo

Il 10 dicembre 2009 si è tenuta l&apsassemblea annuale del circolo Uaar di Bologna, alla presenza di 24 soci e due simpatizzanti.

Sono stati riconfermati nelle loro cariche di coordinatore e cassiere rispettivamente Roberto Grendene e Carla Codroma.

Visto che negli anni le attività del circolo sono cresciute e si sono diversificate, visto che i soci Uaar in provincia di Bologna al 31/12/2009 hanno raggiunto la cifra di 173 (erano 118 a fine 2008, ed erano 13 al momento della costituzione del circolo, nel 2005) e visto che da tempo alcuni soci hanno in carico specifiche attività, è stato istituito un comitato direttivo di circolo, organo collegiale a supporto del coordinatore e per l&apsattuazione delle decisioni dell&apsassemblea, composto dai seguenti soci: Carla Codroma, Roberto Grendene, Paolo Marani, Stefano Rosanelli, Fernando Santagata, Vittorio Tassinari.





7) In arrivo le tessere Uaar 2010

In questi giorni sono in spedizione, a cura del comitato di coordinamento nazionale, le prime 1750 tessere Uaar del 2010.

Nuove spedizioni sono programmate per le prossime settimane.

Invitiamo chi non ha ancora provveduto al rinnovo dell&apsiscrizione a farlo consultando le istruzione pubblicate sul sito nazionale (è possibile farlo anche presso il nostro circolo, in occasione delle riunioni o passando in sede il sabato mattina dalle 10 alle 12, presso il Cassero, via Don Minzoni 18).

Inviamo tutti i lettori del notiziario a leggere le dieci buone ragioni per iscriversi all&apsUaar.





Ogni sabato mattina, dalle 10 alle 12, esclusi festivi e prefestivi, il circolo UAAR di Bologna riceve soci, simpatizzanti e cittadini che vogliano conoscere la nostra associazione e le nostre attività, esporre problemi di laicità violata, fare quattro chiacchiere sui nostri temi associativi, consultare il materiale a disposizione (riviste, libri, volantini, DVD…).

Ci trovate in via Don Minzoni 18, all&apsinterno della Salara, storico edificio nato nei pressi del porto fluviale di Bologna per conservare il sale che giungeva dal mare attraverso il canale Navile. La Salara è sede di ArciGay e ArciLesbica nazionali. E&aps gestita dal circolo gay Il Cassero, che ringraziamo per l&apsospitalità.

Per arrivare consultare la mappa http://www.cassero.it/map/

Negli orari di apertura, rispondiamo telefonicamente al numero: 051 555661



Se non vuoi piu&aps ricevere questo notiziario, rispondi a questa mail indicandocelo.

Puoi liberamente inoltrarlo a chi ritieni possa essere interessato, che per riceverlo regolarmente dovrà farne richiesta a bologna@uaar.it





Circolo UAAR di Bologna

www.uaar.it/bologna   bologna@uaar.it

I commenti sono chiusi.