Archivio

Posts Tagged ‘manifestazioni’

Adesione all’Urlo della scuola

16 marzo 2012
Comments Off

Il Circolo UAAR di Bologna, associazione di promozione sociale che ha nei propri scopi l’affermazione del supremo principio costituzionale della laicità della scuola pubblica, aderisce a L’Urlo della scuola.

L’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti invita il mondo della scuola ad aprire gli occhi: non è più tempo di tacere sul carattere confessionale delle controriforme della scuola.

Sosteniamo una scuola all’avanguardia, laica e libera, che non può avere al suo interno l’ora di religione cattolica e non può essere gestita da diocesi o moschee con i soldi di tutti i cittadini.

Mai come ora la laicità della scuola della Repubblica è sotto attacco.
Una manovra di lungo corso, intrapresa da governi di centrodestra e di centrosinistra uniti nel sottrarre risorse alla scuola pubblica per finanziare scuole private cattolicamente orientate, smerciando questa operazione politica come “sussidiarietà”.
Manovra che ha sempre visto il fattivo contributo di Elena Ugolini che ora ne diventa attrice primaria come sottosegretaria all’istruzione nel governo Monti-Bagnasco.
Sono noti i suoi simpatici pic-nic col card. Caffarra che esplicitamente affermò che “lo Stato ha solo un ruolo sussidiario e non ha, non deve e non può aver un compito di responsabilità educativa: sarebbe la dittatura”.

La scuola pubblica è tagliata ovunque, tranne che nell’insegnamento della religione cattolica, impartito in conformità della dottrina della Chiesa Cattolica da insegnanti scelti dal vescovo e pagati dallo stato, che ha visto 13.880 assunzioni in ruolo per una materia facoltativa.

Non è solo questione di portafogli: è in ballo la libertà di coscienza. Sempre più famiglie bolognesi sono costrette dalle istituzioni ad affidare i propri figli a scuole confessionali finanziate con fondi pubblici, che ora sono cattoliche ma domani saranno ovviamente anche islamiche o, perché no, di partito.

Paolo Marani
Coordinatore del Circolo UAAR di Bologna.

manifestazioni, notizie, scuola , , ,

Mercoledì 18 maggio, manifestazione: sulla mia vita scelgo io

16 maggio 2011

Sulla mia vita scelgo io - 18/5/2011Il ddl Calabrò approvato al Senato ha recepito gli orientamenti della CEI sul testamento biologico: con il passaggio alla Camera programmato per mercoledì 18 maggio c’è il serio rischio che sia emanata una legge che limita il diritto all’autodeterminazione.
Il Coordinamento Laico Nazionale, di cui  l’UAAR è parte attiva, promuove manifestazioni in tutte le città d’Italia per fermare questa legge liberticida, clericale, anticostituzionale, crudele.
Il Circolo UAAR di Bologna e la Rete Laica Bologna invitano tutti alla manifestazione organizzata mercoledì 18 maggio 2011, ore 18, in piazza Nettuno.
Il colore della protesta è l’arancione: venite indossando dei capi di questo colore. Se non vi sarà possibile, potrete comunque appuntarvi i fiocchi arancioni che saranno distribuiti in piazza.
[promuovi su Facebook]

manifestazioni , , , ,

Per una Scuola della Repubblica laica, democratica e pluralista

7 marzo 2011
Comments Off

Il Circolo UAAR di Bologna, associazione di promozione sociale che ha nei propri scopi l’affermazione del supremo principio costituzionale della laicità della scuola pubblica, aderisce alla manifestazione di sabato 12 marzo 2011, alle ore 15 in piazza XX settembre, Bologna, per una scuola della Repubblica veramente laica, democratica e pluralista.

[vedi sito Assemblea genitori e insegnanti Bologna]

Mai come ora la laicità della scuola della Repubblica è sotto attacco.
Una manovra di lungo corso, che ha visto e vede governi di centrodestra e di centrosinistra uniti nel sottrarre risorse alla scuola pubblica per finanziare scuole private cattolicamente orientate, smerciando questa operazione politica come “sussidiarietà”.
E’ facile rendersene conto: la scuola pubblica è tagliata ovunque, tranne che nell’insegnamento della religione cattolica, impartito in conformità della dottrina della Chiesa Cattolica da insegnanti scelti dal vescovo e pagati dallo stato, che ha visto 13.880 assunzioni in ruolo per una materia facoltativa.
Non e’ solo questione di portafogli: è in ballo la libertà di coscienza. Sempre più famiglie bolognesi sono costrette dalle istituzioni ad affidare i propri figli a scuole confessionali finanziate con fondi pubblici, che ora sono cattoliche ma domani saranno ovviamente anche islamiche o, perché no, di partito.
Il card. Caffarra fu esplicito, dicendo che lo Stato ha solo un ruolo sussidiario e “non ha, non deve e non può aver un compito di responsabilità educativa: sarebbe la dittatura”.

L’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti invita il mondo della scuola ad aprire gli occhi: non e’ più tempo di tacere sul carattere confessionale delle controriforme della scuola.

manifestazioni, scuola , ,

Laicisti sì, integralisti niente affatto

26 aprile 2010

26/4/2010
COMUNICATO STAMPA del Circolo UAAR di Bologna

Laicisti sì, integralisti niente affatto: una risposta all’aggressivo commento del PD sulla manifestazione di sabato scorso

Sabato scorso il circolo UAAR di Bologna ha aderito e partecipato alla manifestazione in sostegno delle vittime della pedofilia in ambito ecclesiastico, in seguito alle dichiarazioni del segretario di Stato vaticano, card. Bertone, secondo il quale esisterebbe un legame tra pedofilia e omosessualità. La manifestazione era stata indetta da ArciGay, ArciLesbica, MIT e Rete Laica Bologna, rete della quale il circolo UAAR di Bologna è parte attiva assieme ad altre associazioni e confessioni religiose di minoranza.

«Apprendiamo con amarezza che il PD, tramite il suo responsabile della Comunicazione Pietro Aceto, ha qualificato come intollerante e laicista la manifestazione» dichiara il coordinatore del circolo UAAR di Bologna Roberto Grendene, presente alla manifestazione, che rispedisce l’accusa di integralismo al mittente: «Il laicismo altro non è che l’affermazione della laicità concreta, non certo della laicità falsa che circola nel nostro Paese e si fonda sul Concordato, spacciata come “sana laicità”. L’integralismo si scorge invece in chi si stringe attorno ad una Chiesa che dovrebbe semplicemente essere trattata senza privilegi e immunità, criticata e posta di fronte alle proprie responsabilità senza timori reverenziali, privata degli enormi finanziamenti pubblici erogati sulla base di intenzioni e di un condizionamento sociale che opera fin dalla più tenera età.»

«Dal partito di maggioranza nella nostra Regione, in particolare dagli esponenti che hanno dato prova di condividere la difesa delle istituzioni dal clericalismo, ci attendiamo considerazioni più equilibrate, pluraliste e non integraliste. A meno che anche il pluralismo non sia ritenuto disdicevole come si vogliono dipingere il laicismo, l’ateismo, l’agnosticismo.»

Si segnala:
Foto di Franco Grillini, socio UAAR, con la bandiera dell’associazione durante la manifestazione
articolo di BolognaTG24.it sulla manifestazione

Roberto Grendene 340 7278317
coordinatore del Circolo UAAR di Bologna
www.uaar.it/bologna

comunicati, manifestazioni , , ,

Roma 19 settembre, liberi di non credere

16 settembre 2009
Comments Off

banner_roma468

Il Circolo UAAR di Bologna parteciperà a LIBERI DI NON CREDEREprimo meeting nazionale per un paese laico e civile, in programma per il prossimo sabato 19 settembre a Roma e invita soci e simpatizzanti ad aderire. Qui i dettagli dell’evento http://www.uaar.it/uaar/19-settembre.

Trasporti: alcuni soci del circolo del circolo andranno a Roma in treno, ecco i dettagli per chi vuole viaggiare con noi

  • andata, ore 9:08 treno IC 585 BRERA, arrivo a Roma alle 13:16 [carrozza 9, posti fra 60-70]
  • ritorno, ore 20:30 treno 9456 Frecciarossa, arrivo a Bologna alle 23:42 [carrozza 8, posti fra 60-70]

Ricordiamo che nello stesso giorno è in programma sempre a Roma una manifestazione sulla libertà d’informazione per cui sono previsti trasporti speciali (organizzati da CGIL e PD): le due manifestazioni si svolgono in luoghi vicini, a Piazzale Ankara la nostra (LIBERI DI NON CREDERE), a Piazza del Popolo quella organizzata dall’FNSI, distanti 15-20 minuti a piedi. Se avete informazioni più precise su questi trasporti speciali lasciate un commento.

manifestazioni ,

Roma, 19 Settembre, LIBERI DI NON CREDERE: pullman da Bologna

28 agosto 2009

banner_roma468

AGGIORNAMENTO: purtroppo non abbiamo raggiunto un numero sufficiente di adesioni e abbiamo dovuto annullare il pullman

Il 19 Settembre 2009, nell’area antistante lo stadio Flaminio (Piazzale Ankara) a Roma, l’UAAR organizza:
LIBERI DI NON CREDERE
primo meeting nazionale per un paese laico e civile

La presentazione e le rivendicazioni del meeting sono disponibili sul sito nazionale, assieme al programma provvisorio (previsti interventi di Franco Grillini, Laura Balbo, Carlo Flamigni e Valerio Pocar e i videointerventi di Margherita Hack e Piergiorgio Odifreddi).
Il circolo UAAR di Bologna organizza un pullman con rientro il giornata per partecipare alla manifestazione.
Partenza alle ore 7,00 del 19 settembre in Via Corticella all’altezza del civico 216 (vedi mappa), davanti al Bingo Living (ex discoteca). Adiacente al punto di partenza c’è un parcheggio libero, cintato e alberato.
L’uscita della tangenziale più comoda è la 6 Castelmaggiore, direzione Castelmaggiore. Ma è vicina anche l’uscita 5, Lame.
Previste 5-6 ore di viaggio per arrivare a Roma. Ripartenza da Roma alle ore 20,00, con ritorno al punto di partenza (via Corticella 216) tra l’una e le due.
La quota individuale richiesta è di 40,00€ e copre le spese del viaggio (pasti esclusi).
Nel caso non si raggiungano sufficienti adesioni entro il 09/09/09 il viaggio sarà annullato e la quota restituita per intero. Nel caso l’incasso superi le spese, sarà offerto un rimborso.
Per adesione si intende il pagamento del biglietto: la rinuncia non comporta la restituzione della quota versata.
Per le adesioni, contattare Paolo ( ennepenne@tin.it , tel 051.703.524) o passateci a trovare alla Festa dell’Unità al Parco Nord, tutte le sere dal 28 agosto (il nostro stand è nella piazza delle associazioni, Esaforum, nr. 62 sulle mappe della Festa)

manifestazioni , ,

Prossima riunione - martedì 25 agosto, ore 21, via Cesarini 1

10 agosto 2009
Comments Off

Abbiamo fissato la prossima riunione di circolo per
martedì 25 agosto, ore 21, il via Ezio Cesarini 1 (suonare al campanello
con scritta UAAR).

Come spesso accade saremo ospiti di Carla nel suo bel giardino (grazie Carla).

Temi da affrontare:

  1. organizzazione e turni al tavolo alla Festa dell’Unità
  2. organizzazione dibattito alla Festa dell’unità del 29 agosto
  3. bus e altre cose per manifestazione a Roma, 19 settembre
  4. organizzazione per VOLONTASSOCIATE, 20 settembre

riunioni