Home > varie > Lo sbattezzo torna in piazza!

Lo sbattezzo torna in piazza!

Sabato 11 settembre il Circolo Uaar di Bologna ha organizzato un tavolo informativo in via Indipendenza. È stato un modo per festeggira il 22° anniversario del pronunciamento di Stefano Rodotà, garante per la protezione dei dati personali, che su ricorso Uaar legittimò l’apostasia formale in Italia. Lo sbattezzo, nonostante il nome promosso inizialmente dai vescovi a scopo denigratorio, non è un contro-rito vendicativo. È invece l’esercizio dell’elementare diritto di uscire formalmente da una religione, inquadrato nel contesto giuridico italiano grazie a una storica iniziativa legale Uaar.

“Finalmente un banchetto utile” è stata la più bella recensione della mattinata in via Indipendenza, da parte di un gruppo di ragazze. Abbiamo parlato con la cittadinanza di aborto farmacologico, diritto all’ora alternativa, disponibilità di sale per funerali civili, scuola pubblica senza simboli religiosi, finanziamenti pubblici clericali e ovviamente anche del diritto di uscire dalla Chiesa con lo sbattezzo, che impone alle parrocchie la rettifica dei dati riservati dell’appartenenza religiosa tramite la procedura che si basa sulla legge sulla protezione dei dati personali.

varie

  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...