Presentazione di “Le scelte di vita di chi pensa di averne una sola” @ Imola | 17 mar

11 marzo 2017

Imola: presentazione Le scelte di vita di chi pensa di averne una sola
La delegazione Uaar di Imola e Castel San Pietro e il Circolo Uaar di Bologna vi danno appuntamento a Imola, dove venerdì prossimo

Raffaele Carcano (*) presenta il suo ultimo libro «Le scelte di vita di chi pensa di averne una sola»
Dialoga con l’autore Roberto Vuilleumier, delegato Uaar Imola e Castel s Pietro

Venerdì 17 marzo, ore 20:30
Sala Gran Prix 1, Hotel Donatello, via Rossini 25, Imola
[mappa] [evento facebook]
A seguire brindisi. Ingresso libero.

Questo libro racconta esperienze da cui potrete estrarre ciò che vorrete, se lo vorrete. Non vi dispenserà consigli: semmai l’invito a fare scelte consapevoli, corredato da qualche strumento utile allo scopo. Non vi proporrà un’etica a uso e consumo degli atei e degli agnostici. Ma cercherà invece di descrivervi le loro etiche, quelle che modellano vite qualche volta difficili, frequentemente belle, persino entusiasmanti.

(*) RAFFAELE CARCANO è laureato in scienze storico-religiose ed è stato segretario dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti dal 2007 al 2016. Ha curato il volume Le voci della Laicità e ha scritto Uscire dal gregge (con Adele Orioli) e Liberi di non credere.

cultura, presentazioni ,

Caso “Venerdì credici” da archiviare, ma ai clericali non va giù

11 marzo 2017

Ci sono travi negli occhi dei politici clericali e della Curia.
Per la procura, a cui va la nostra solidarietà e il nostro apprezzamento, la serata “Venerdì Credici” che si tenne due anni fa presso il Cassero LGBT center e le relative foto pubblicate su facebook  presentavano semplicemente aspetti umoristici e satirici. Libertà di espressione, caso da archiviare. Ma la Curia, in violazione del Concordato che in cambio di miliardi di euro impone alla Chiesa solamente la non ingerenza, non ci sta e attacca i pm, ipotizzando che si sarebbero comportati diversamente se l’oggetto della satira fossero stati giudici o imam. Contrariati anche i querelanti, Castaldini (Ncd) e Lisei (Fi), consiglieri comunali che si erano rivolti alla magistratura per punire la presunta blasfemia.

Eppure i veri messaggi di odio sono altrove: per i politici clericali e per l’arcivescovo sarebbe opportuno guardare in casa propria. Ai bambini il Catechismo dice infatti che l’omosessualità è “grave depravazione”, “disordine” che “in nessun caso può essere approvato”. Per non parlare dello sconfinato elenco di maldicenze e insulti su base religiosa ai danni di atei e agnostici (si veda la raccolta Dicono di noi, che arriva fino ai giorni nostri).
A ben vedere, non è certo un po’ di satira rivolta a maggiorenni in un locale al chiuso che mina la pacifica convivenza fondata sul rispetto reciproco.

comunicati

Buon compleanno Darwin! @ Tarcaban Cafè | 12 feb

8 febbraio 2017

Anche quest’anno a Bologna arriva il Darwin Day! Domenica 12 febbraio il Circolo Uaar di Bologna invita tutt@ in via del Pratello 96,  al Tarcaban Cafè [mappa], per una giornata di festa per grandi e piccini in onore del papà dell’evoluzione.

Darwin Day 2017Si inizia alle 12:30, con brunch e musica.
Alle 14:30 apre l’infopoint Uaar, con cartoline evoluzioniste (su politica, sesso, fervore religioso e spettacolare stupidità), servizi SOSlaicità, sportello sbattezzo, libri Nessun Dogma. E per chi decide di iscriversi all’Uaar, in regalo una maglietta, un libro o una mug (fino a esaurimento scorte)!
Alle 17:30, laboratorio per bambini “Dalle scaglie alle piume alle penne… ricostruiamo l’evoluzione dai dinosauri agli uccelli”, con Bruna Tadolini, docente di biochimica.
Alle 19 una breve proiezione “Homosexuality: It’s about survival - not sex”.
A seguire, verso le 19:15 Bruna Tadolini ci parlerà del “Sesso nell’evoluzione: bello, complicato e gay friendly!”.
Alle 20 Tanti auguri Darwin! Brindisi di compleanno per il papà dell’evoluzione.
La festa continuerà per tutta la sera con gli aperitivi e il buffet del Tarcaban!

Iniziativa inserita nei Darwin Day 2017

Evento Facebook

banchetti, conferenze, cultura ,

Riunione annuale @ Tarcaban café | 17 gen

17 gennaio 2017

post-fb-2Questa sera, martedì 17 gennaio, ore 21, socie e soci del Circolo Uaar di Bologna si riuniscono al Tarcaban café [mappa] per discutere delle attività svolte nel 2016, di quelle da programmare nel 2017, del bilancio 2016.
È anche la riunione di rinnovo delle cariche associative.

La convocazione è stata inviata via mail a socie e soci in regola con l’iscrizione per l’anno 2017 e anche a coloro che erano iscritti nel 2016, i quali potranno rinnovare l’iscrizione all’inizio della riunione.
Se sei simpatizzante e hai intenzione di iscriverti all’associazione, sarai la benvenuta/il benvenuto.

Arrivate per le ore 20! Sarà possibile bere e mangiare assieme al buffet del Tarcaban!

riunioni, varie

Banchetto + Open Day @ Imola | sabato 24 dic

22 dicembre 2016

Sabato 24 dicembre 2016, a Imola:

All’interno dei festeggiamenti per i 30 anni dell’associazione, l’Uaar organizza a Imola un doppio appuntamento nella giornata di sabato 24 dicembre.
Si parte la mattina, con un tavolo informativo in via Emilia 163.
Si prosegue poi alle ore 17, quando la sede di via Galeati 6 accoglierà la cittadinanza per illustrare le battaglie
laiche portate avanti a livello locale e nazionale, per presentare i libri della casa editrice Nessun Dogma, per mettere a disposizione il servizio dello Sbattezzo point, la possibilità di iscriversi all’Uaar e alcuni gadget (spille, tazze, magliette…).
Alle ore 19 aperitivo offerto dagli attivisti Uaar!

Open day imola, 24 dic 2016

banchetti, sede

Circolo Uaar Bologna cerca sede!

11 dicembre 2016

Il Cassero, a cui va la nostra riconoscenza, ospita da anni la sede del Circolo Uaar di Bologna, aperta ogni sabato mattina dalle 10 alle 12. Per il 2017, però, vorremmo avere una sede tutta nostra, o a disposizione per diversi giorni la settimana. Per questo rivolgiamo il seguente appello ai nostri lettori, per diffonderlo e per ricevere segnalazioni.

Circolo Uaar Bologna cerca sede!
Locale di circa 20 mt, con vetrina.
Entro i viali di Bologna o nelle immediate vicinanze.
Disponibilità anche a condividere con altre associazioni / sublocazione.
Canone contenuto!
Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti – Circolo di Bologna
bologna-ricerche@uaar.it - 331 133 1237

Sede vetrina, Circolo Uaar di Ragusa

Sede vetrina, Circolo Uaar di Ragusa

comunicati, sede

Lettera di un docente sulla visita pastorale all’IC6 di Forlì

8 dicembre 2016

Gabriele Turci, docente della scuola di stato IC6 - Forlì, ci ha inoltrato le seguente lettera, che pubblichiamo integralmente.

La recente e inunsuale decisione di autorizzare l’esercizio della visita pastorale del vescovo nella scuola statale in cui svolge servizio lo ha spinto a scrivere al Consiglio di istituto, al Dirigente scolastico, a tutte le colleghe e tutti i colleghi. Perché un faccia a faccia con un vescovo all’interno di un preciso percorso didattico può essere opportuno, ma non altrettanto una visita pastorale, ossia l’esame da parte di una guida religiosa in una operazione di facciata senza alcun progetto didattico alle spalle.

Tra gli episodi ricordati da Gabriele Turci spicca la chiusura di un corso molto partecipato di storia delle religioni, a causa di presunta “concorrenzialità” con l’insegnamento della religione cattolica.

- Al Consiglio di Istituto del IC6 – Forlì
V.le F.lli Spazzoli 67 – 47121 - Forlì
- Alla Dirigenza Scolastica dell’IC6-Forlì
- Alle colleghe e colleghi dell’IC6- Forlì
- Al Vescovo della Comunità Cattolica Forlivese
Palazzo Vescovile – P.za Dante Alighieri, 1 – 47121 Forlì
- Ai parroci delle Comunità Parrocchiali prossimali all’IC6-Forlì
loro sedi

Forlì 2 dicembre 2016

Care e cari tutti, permettetemi di iniziare così, con un tono colloquiale e amicale, perché la mia non vuole essere né un pamphlet, né una contorta forma d’esposto, né una sequela di recriminazioni.
Desidero, approssimandosi ormai gli ultimi mesi di servizio in quella che ho sempre sperato essere la scuola pubblica di stato, provare a spiegare, una volta di più, piuttosto che una di meno, la mia posizione - come docente, come cittadino e, permettetemelo, anche come uomo che avverte e non disconosce il senso di vivere comunque forme di intensa spiritualità – nei confronti dell’apertura e della concessione all’autorità vescovile cattolica di esercitare una visita pastorale nei locali del nostro istituto.
Prosegui la lettura…

scuola ,

Open Day Uaar @ Cassero | sabato 10 dic

1 dicembre 2016

Sabato 10 dicembre 2016, dalle 10 alle 15:

OPEN DAY del Circolo Uaar di Bologna al Cassero LGBT center!

Passaci a trovare!
Attorno al buffet offerto dai nostri attivisti per festeggiare i 30 anni dell’associazione, ti illustreremo le nostre iniziative, potrai avere supporto per casi di laicità violata, avanzare proposte, offrire disponibilità.
Come originali e intelligenti regali di Natale :) potrai acquistare libri Nessun Dogma, spillette Uaar, tazze VivoBeneSenzaD o una delle ultime magliette 2016!
Al Punto iscrizioni Uaar potrai aderire all’associazione per il 2017.
Saranno attivi i servizi dello sportello SosLaicità: dallo Sbattezzo Point all’assistenza per genitori che vogliono esercitare il diritto di non far subire ai propri figli l’insegnamento della religione cattolica o atti di culto a scuola.

Invita e condividi: evento facebook

Open Day 10 dic 2016

comunicati, presentazioni, sede , , , ,

UAAR interviene all’Università!

24 novembre 2016
In data 18 Novembre 2016 uno dei nostri soci di Bologna si è recato presso l’assemblea del Consiglio Studentesco, organo degli studenti dell’Alma Mater, riportando diverse segnalazioni che provengono dal mondo universitario.

logo-unibo1

L’intervento si è concentrato sulle questioni che, in qualità di promotori della Laicità nello Stato, riteniamo di primaria importanza: la presenza di un notevole crocifisso all’interno dell’aula magna E. Mattei della facoltà di Ingegneria; le concessioni di spazi a gruppi religiosi nella stessa facoltà, e la non concessione ad iniziative di diverso tipo; i continui inviti alle cerimonie di benedizioni pasquali presso la facoltà di Agraria.
Le nostre richieste sono molto semplici: ricollocazione del crocifisso in altra sede, che sia un edificio religioso o un’area museale dell’Università stessa, ed una posizione decisa contro prassi discriminatorie e, parlando da giurista, fortemente illegittime.
È stato, infatti, puntualmente rilevato durante l’intervento come, in questi episodi, si profila una grave violazione dei principi fondanti non solo della Costituzione Italiana, ma addirittura dello stessa Università degli studi di Bologna, che ancora oggi si professa pubblica, autonoma e laica. Sono quindi state sollevate ai presenti tre livelli di criticità:
1) un problema di Discriminazione, non risultando esserci analoghi inviti e concessioni di spazi
ad altre confessioni religiose e associazioni atee e agnostiche;
2) Un problema di Privacy e pressioni indebite: l’Università invitando personale e studenti (genericamente selezionati come “credenti”) a un atto di culto cattolico spinge a manifestare le proprie convinzioni personali sul luogo di lavoro e sul luogo dedicato allo studio;
3) Violazione del principio di laicità dello Stato: principio conquista della modernità occidentale, garantisce che lo spazio pubblico sia ideologicamente e religiosamente neutro, in modo che tutti i cittadini si possano sentire rappresentati e non esclusi, a prescindere dalle loro credenze. Nessun gruppo, per quanto numeroso, può quindi appropriarsi dello spazio pubblico a danno degli altri, per quanto pochi, e contrassegnarlo con i simboli religiosi o ideologici di una sola parte.

1cf96299-605e-46ca-8fa2-baf006de994a

La mozione che avrebbe accolto con favore le nostre richieste non è passata, per una manciata di voti, a causa dell’assenza di alcuni membri che si sarebbero probabilmente espressi a favore e della mancanza del voto di delega.
Siamo comunque sempre soddisfatti quando riusciamo a far ascoltare la nostra voce in sedi istituzionali, perché questo ci porta a far rete, a svegliare le menti. La parte del Consiglio più vicina all’area politica di Sinistra ha infatti sostenuto con interventi incisivi e informati la nostra proposta e si sono poi espressi a favore di ulteriori iniziative.
La nostra lotta per la Laicità nell’Università non si ferma qui. Continueremo per questa e per altre strade fino a quando almeno l’Università di Bologna potrà dirsi laica anche nella sostanza e non solo nelle parole.

notizie, università , , , , ,

Riunione di circolo @ Tarcaban café | 21 nov

17 novembre 2016

iscriviti all'Uaar!La prossima riunione del Circolo Uaar di Bologna si terrà lunedì 21 novembre 2016, ore 21.00, presso Tarcaban café [mappa].

Convocati socie e soci, simpatizzanti benvenuti!
In occasione della riunione sarà possibile iscriversi o rinnovare l’iscrizione all’Uaar per il 2017.
Parleremo di una sede tutta nostra per il 2017 e delle prossime attività Uaar a Bologna e provincia.

Arrivando alle ore 20:30 sarà inoltre possibile bere qualcosa assieme, con l’appetitoso buffet del Tarcaban a disposizione!

riunioni