Archivio

Archivio per la categoria ‘manifestazioni’

Tutt* al Bologna Pride 2014!

28 giugno 2014

Il circolo Uaar di Bologna aderisce al Bologna Pride 2014, in programma oggi sabato 28 giugno, per rivendicare «diritti, uguaglianza, laicità, autodeterminazione delle persone LGBTQI» (vedi piattaforma Onda Pride 2014).

Raggiungeteci per manifestare sotto i colori della nostra associazione!
Appuntamento alle ore 16 al giardino del Cavaticcio, nel punto in cui vedrete sventolare le bandiere giallo-nere dell’Uaar.
Il corteo si muoverà alle 16:30 lungo via F.lli Rosselli, via Don Minzoni, Piazza dei Martiri, Via dei Mille, Via dell’Indipendenza.
Approderà infine al palco allestito in piazza Nettuno, dal quale si alterneranno interventi e musica. Info sul sito del BolognaPride2014.

Tra gli obiettivi Uaar approvati dall’ultimo Congresso ricordiamo:

  • Estensione dell’istituto del matrimonio alle coppie omosessuali.
  • Riconoscimento dei diritti delle coppie di fatto, sia etero che omosessuali.
  • Legge contro l’omofobia e rimozione di ogni discriminazione basata sull’orientamento sessuale.

manifestazioni , , ,

Domenica 22 a Volontassociate ai giardini Margherita

18 settembre 2013

Il nostro Circolo partecipa alla Festa dell’Associazionismo Volontassociate che si svolgerà nei Giardini Margherita domenica 22 settembre.
Il nostro gazebo sarà in Viale Meliconi dalle 10,30 alle 18,30. Potrete trovarci il nostro materiale informativo, magliette e spille e potrete rinnovare l’iscrizione al 2014 o entrare a far parte della nostra associazione.

vapianta2013_041

banchetti, manifestazioni, varie

L’UAAR aderisce al #Russia4Love, contro l’omofobia in Russia

1 settembre 2013

L’ UAAR aderisce alla manifestazione organizzata dai giovani del Cassero per farsi sentire contro l’omofobia russa di Putin.

Martedì 3 settembre saremo in Piazza Maggiore alle ore 18 per dire:

Ora BASTA! 1236350_652609561429904_2117677382_n

FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE!

(Hai una maglia/t-shirt ROSSA? Bene. Indossala!)

Nel giugno di quest’anno, la Russia ha introdotto una legislazione che vieta in modo efficace ogni discussione positiva, dibattito o rappresentazione delle persone LGBT e delle loro relazioni. L’obiettivo principale della manifestazione sarà quello di mostrare il nostro appoggio a tutte le persone LGBT russe vittime di questi abusi, a tutti coloro che in Russia non possono vivere liberamente la propria vita. Vogliamo anche fare pressione sul Presidente del Consiglio Enrico Letta affinché, nel G20 che sarà ospitato a San Pietroburgo dal Presidente Putin, sollevi la questione della repressione anti-gay della Russia.

Aderiamo alla campagna globale promossa da All Out (https://www.allout.org/en/russiaevents) e ci uniremo al coro di voci delle proteste delle altre città quali Londra, New York, Seattle, Rio de Janeiro, Montevideo, Ottawa e Parigi, sotto il motto: #Russia4Love.

Altre informazioni: https://www.facebook.com/events/294765487329224/

manifestazioni ,

Veglia-staffetta per la Scuola Pubblica.

19 luglio 2013

Anche il nostro circolo partecipa alla veglia-staffetta per il diritto costituzionale alla scuola pubblica in Piazza Maggiore. 72 ore di presenza continua di statue umane che parlano con i loro cartelli per ricordare alla cittadinanza l’esito del referendum del 26 maggio. Ma sopratutto per chiedere al sindaco e al consiglio comunale di rispettare il responso popolare che a grande maggioranza ha scelto di destinare tutti i fondi comunali per la scuola pubblica dell’infanzia.
http://www.facebook.com/events/528400047209221/
1000veglia_004

manifestazioni, scuola, varie

Tutt* al Bologna Pride 2013

28 giugno 2013

Il circolo Uaar di Bologna aderisce al Bologna Pride e all’Onda Pride 2013, per sostenere «chiare e forti richieste di parità, dignità, laicità e libertà» (vedi piattaforma rivendicativa dei Pride italiani 2013).

La manifestazione bolognese partirà dal Parco del Cavaticcio domani, sabato 29 giugno, con arrivo in Piazza del Nettuno (vedi programma).

Raggiungeteci per manifestare sotto i colori della nostra associazione!
Appuntamento alle ore 15:30 al Parco del Cavaticcio, nel punto in cui vedrete sventolare le bandiere giallo-nere dell’Uaar.

manifestazioni , , ,

Risposta laica alla Università Cattolicista

9 marzo 2013
Comments Off

Per contrastare l’evidente proposito di trasformare la nostra Università in scuola cattolicista, scimmiottando le scuole coraniche, in atto nell’Ateneo bolognese, il Circolo UAAR di Bologna organizza in Zona Universitaria 2 tavoli informativi con la distribuzione dei moduli per lo Sbattezzo.
Smettere di battezzare i bambini è metodo il più semplice ed efficace per diminuire il potere e l’invadenza clericale. Sbattezzarsi in massa è comunque un buon rimedio. E’ un atto politico che potrà venir sbeffeggiato ma non ignorato.
Aspettiamo tante ragazze e ragazzi, anche disponibili ad aiutarci sul momento e sul posto.
Martedì 19 Via Belle Arti angolo Via Castagnoli; mercoledì 20 Largo Respighi, sempre dalle 9,30 alle 14,00.
Possibilmente portare fotocopia del documento per l’immediato sbattezzo.

banchetti, comunicati, manifestazioni, notizie, varie

C’è un motivo per cui atei e agnostici sono qui - Pride 2012

11 giugno 2012
Comments Off

[discorso al Gay Pride del 9 giugno 2012 tenuto dal nostro socio Fernando Santagata]

C’è un motivo per cui atei e agnostici sono qui.

Non è solo perché purtroppo condividiamo la vostra condizione di oggetto di odio e repressione.

Non è solo perché purtroppo condividiamo il condizionamento sociale, che provoca emarginazione, stigma, limitazione della libertà e che a volte arriva anche alla violenza.

Non è solo perché purtroppo condividiamo il fatto di essere oggetto di persecuzioni, che in alcuni casi, possono arrivare alla pena di morte, come in Iran e nelle Maldive.

Ma è anche per la simpatia che abbiamo per qualsiasi essere umano che lotti per vedere riconosciuti i propri diritti di persona.

Perché per ovvi motivi siamo per la libertà di scelta e di espressione e determinazione di tutti.

Perché rispettiamo sempre e comunque chi la pensa come noi e chi no, chi ha i nostri stessi valori e chi no.

Perché ci sentiamo accomunati dalla apertura mentale che vi caratterizza.

Non è per un caso che siamo qui. Non è un caso se condividiamo la vostra battaglia laica.
I rappresentanti delle religioni vi dicono che siete contro natura.

È ridicolo: l’omosessualità è stata registrata tra piu` di 1.000 specie viventi. Questa è la natura!

La nostra associazione, l’UAAR, è quella che ha portato in Italia i Darwin Day. Abbiamo condiviso con il resto del mondo la battaglia perché la scienza non fosse limitata e imbrigliata dalla religione.

Come ateo, come socio UAAR e come organizzatore di Darwin Day mi sono sempre interessato di evoluzionismo: se l’omosessualità si è sviluppata e continua ad esistere tra tante specie viventi, rappresenta sicuramente un vantaggio evolutivo!

Ma siccome i liberi pensatori sono tolleranti, prendiamo anche in esame l’ipotesi “contro natura”.

Da quanto in qua l’uomo si è comportato secondo natura? La nostra storia è tutta contro natura, è stata una perenne lotta contro la natura. Se ci fossimo comportati secondo natura, saremmo ancora nella savana a fare da riserva di carne per i leoni!

In ogni caso, che vi sentiate pro o contro natura, stanotte dormite tra le braccia di chi amate, chiunque sia… o siano!

manifestazioni ,

Sabato 9 al Pride

6 giugno 2012
Comments Off

Diamo appuntamento ai nostri soci e simpatizzanti sabato 9 giugno al Pride di Bologna.
Punto d’incontro dove vedete sventolare le bandiere gialle-nere dell’ UAAR in Piazza di Porta Saragozza, orario dalle 14,30.

manifestazioni, varie

Per una scuola laica e libera: doppio appuntamento 23 e 24 marzo

18 marzo 2012

Dopo l’adesione all’Urlo della scuola, il circolo UAAR di Bologna partecipa e invita a partecipare ai seguenti due appuntamenti.

conferenze, manifestazioni, notizie, scuola , ,

Adesione all’Urlo della scuola

16 marzo 2012
Comments Off

Il Circolo UAAR di Bologna, associazione di promozione sociale che ha nei propri scopi l’affermazione del supremo principio costituzionale della laicità della scuola pubblica, aderisce a L’Urlo della scuola.

L’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti invita il mondo della scuola ad aprire gli occhi: non è più tempo di tacere sul carattere confessionale delle controriforme della scuola.

Sosteniamo una scuola all’avanguardia, laica e libera, che non può avere al suo interno l’ora di religione cattolica e non può essere gestita da diocesi o moschee con i soldi di tutti i cittadini.

Mai come ora la laicità della scuola della Repubblica è sotto attacco.
Una manovra di lungo corso, intrapresa da governi di centrodestra e di centrosinistra uniti nel sottrarre risorse alla scuola pubblica per finanziare scuole private cattolicamente orientate, smerciando questa operazione politica come “sussidiarietà”.
Manovra che ha sempre visto il fattivo contributo di Elena Ugolini che ora ne diventa attrice primaria come sottosegretaria all’istruzione nel governo Monti-Bagnasco.
Sono noti i suoi simpatici pic-nic col card. Caffarra che esplicitamente affermò che “lo Stato ha solo un ruolo sussidiario e non ha, non deve e non può aver un compito di responsabilità educativa: sarebbe la dittatura”.

La scuola pubblica è tagliata ovunque, tranne che nell’insegnamento della religione cattolica, impartito in conformità della dottrina della Chiesa Cattolica da insegnanti scelti dal vescovo e pagati dallo stato, che ha visto 13.880 assunzioni in ruolo per una materia facoltativa.

Non è solo questione di portafogli: è in ballo la libertà di coscienza. Sempre più famiglie bolognesi sono costrette dalle istituzioni ad affidare i propri figli a scuole confessionali finanziate con fondi pubblici, che ora sono cattoliche ma domani saranno ovviamente anche islamiche o, perché no, di partito.

Paolo Marani
Coordinatore del Circolo UAAR di Bologna.

manifestazioni, notizie, scuola , , ,